Virgilio Sport

Napoli, duello con Milan e Inter per scudetto e nei giochi di Palazzo

Aurelio De Laurentiis contro Scaroni e Marotta, dal campionato il duello si sposta alle stanze del potere in Lega

Pubblicato:

C’è un’altra partita che si gioca fuori dai campi di calcio ma che vede il Napoli duellare con Inter e Milan, esattamente come per lo scudetto. Se in campionato gli azzurri contendono il tricolore alle due milanesi (tutte staccate di un punto, per ora), in Lega è De Laurentiis ad opporsi alle mosse di Marotta e Scaroni. In Via Rossellini la guerra è sul futuro presidente di Lega, dopo l’addio di Dal Pino. In pole c’è Carlo Bonomi, ma la candidatura del numero uno di Confindustria non è una candidatura condivisa dai 20 club di Serie A.

Milan e Inter vogliono Bonomi presidente di Lega, Adl contrario

Bonomi trova il favore del presidente del Milan, Scaroni, che lo ha proposto, e altri club. Contrari, invece, e in modo abbastanza agguerrito, sono De Laurentiis e Lotito. Insomma, è tutt’altro che scontato che attorno a Bonomi, oggi, in assemblea (dopo la fumata nera di lunedì scorso), si raccolgano i consensi della maggioranza dei club (servono 14 voti perché la candidatura passi).

L’idea di Bonomi e ha raccolto il favore dell’Inter e della Roma. E pure di Gravina. Mentre la Juventus preferisce attendere di capire cosa accadrà oggi in assemblea. Secondo Repubblica, favorevoli alla candidatura di Bonomi sono anche: Atalanta, Torino, Roma, Bologna, Sassuolo, Cagliari, Genoa, Spezia, Venezia e Salernitana e, più timidamente, Sampdoria e Empoli.

Napoli e Lazio vogliono Casini in Lega

Sono contro, invece, Lotito e De Laurentiis: nei loro piani c’è un presidente che sia sostanzialmente un esecutore, che segua le indicazioni dell’Assemblea e che sia solo minimamente autonomo. Il numero uno di Confindustria, evidentemente, non avrebbe queste caratteristiche. Il loro nome è Lorenzo Casini, docente di diritto amministrativo, capo di Gabinetto del Ministro della Cultura Franceschini e presidente della Corte d’Appello Federale

Secondo il Fatto Quotidiano Bonomi “si è speso personalmente, in un giro di telefonate ai presidenti nel corso del weekend, per spiegare la propria candidatura, assicurando che lui di tempo da dedicare al pallone ne ha molto, tanto l’operatività di Confindustria va avanti da sola”. Circola voce pure di un terzo nome, che subentrerebbe nel caso in cui saltasse Bonomi. Si tratta di Mauro Masi, ex direttore generale della Rai

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...