Virgilio Sport

Napoli, Mazzarri-revolution: la città ai piedi di mago Walter e c'è chi crede allo scudetto

E' bastata una gara per uscire dal tunnel dell'era Garcia, il popolo azzurro entusiasta del nuovo allenatore e del rinnovato feeling con la squadra

26-11-2023 12:15

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Il bacio di Kvara, l’urlo di gioia a fine partita, l’adrenalina a mille come se dieci anni non fossero passati: Walter Mazzarri è tornato ed è ripartito a Napoli così come aveva iniziato nella sua prima avventura in azzurro. All’epoca subentrò a Donadoni e vinse al debutto 2-1 col Bologna, ora ha preso il posto di Garcia ed ha battuto 2-1 l’Atalanta ma al di là dei tre punti a convincere è stata l’anima di una squadra che aveva smarrito la strada.

Mazzarri è entrato già nel cuore della squadra

Se con Garcia c’erano stati atteggiamenti ostili da parte di alcuni senatori (da Osimhen a Kvara fino a Politano) il feeling con Mazzarri sembra sia nato spontaneo con la squadra, anche se il tempo per conoscersi è stato poco. L’allenatore livornese si è presentato sia alla città che alla stampa che ai giocatori con umanissima umiltà e tanta voglia di ricominciare, cosa gradita da tutti. Soprattutto dai tifosi che ora sognano.

I tifosi del Napoli tornano a sognare

Fioccano le reazioni sul web: “Da ieri sera siamo tornati ad essere Squadra, nel senso pieno della parola. Gruppo dirigente, staff tecnico con Mazzarri a capo, calciatori. Uniti!” e poi: “Non avrà la bacchetta magica per risolvere i problemi e sicuramente non sarà un cammino tutto rose e fiori, ma vederlo in panchina a spingere e ad abbracciare i ragazzi gasa di brutto” e anche: “Non so come finirà ma Mazzarri riesce a far mettere il cuore ai suoi ragazzi, sempre” e ancora: “Finalmente un Napoli emozionante. Vittoria importantissima ma sarei stato felice comunque, dopo mesi di agonia finalmente si torna a giocare”

C’è chi scrive: “Tutto quello che è successo e come è successo in questa partita sta nella differenza la freddezza di Garcia e il cuore e la passione di Mazzarri” e poi: “Mazzarri ha avuto un approccio umile e la sua intelligenza è stata subito premiata. Oculati pure i 5 cambi, resta il rimpianto per aver perso un mese di troppo. Ma il tempo c’è” oppure: “Mazzarri ha vinto la partita, ma sta dicendo che deve rivedere alcune cose perché nel secondo tempo siamo calati. Quel mangia lumache, invece, era sempre contento della prestazione, anche quando perdevamo. Differenze. Finalmente abbiamo un allenatore”.

Per Iannicelli ricomincia la corsa scudetto

Il giornalista di Canale 21 Peppe Iannicelli si sbilancia: “La corsa Scudetto è cominciata. Ben tornato mister Mazzarri, ben tornati Campioni d’Italia” e infine la chiosa poetica: “Sta tornando il calcio romantico. Quello degli abbracci stretti e della cazzimma! Sta tornando la pazienza e la sofferenza. Quella di chi vuole essere grande e vincere ! Tornano gli occhi accesi, i passaggi stretti e le grida da bordo campo. Torna lui: WALTER!”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...