Virgilio Sport

Nuova bordata di Adani per Allegri e la Juve, si scatena la bufera sul web

Arthur è stato dato in prestito dalla Juventus al Liverpool, e questo ha scatenato le ironie di Adani, che considera il brasiliano un ottimo giocatore

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

Nelle ultime ore di calciomercato i colpi di scena sono sempre possibili, anche sul filo di lana. Oggi si chiude la sessione estiva, e la Juventus ha spiazzato con una operazione non in entrata, bensì in uscita: Arthur Melo è stato ceduto in prestito al Liverpool.

Arthur, cronaca di una partenza annunciata

Il centrocampista è già in viaggio verso l’Inghilterra (ha preso un volo privato partito da Caselle) e questo pomeriggio farà le visite mediche. Per la verità si parlava da tempo di una cessione, poi realizzatasi a poche ore dalla chiusura del calciomercato. Da questo punto di vista, normale amministrazione. Ma ciò che colpisce e spiazza è il fatto che il brasiliano sia stato spedito in una squadra come il Liverpool, attualmente quinta nella classifica della Premier a 7 punti dalla capolista Arsenal. Uno squadrone che accoglierà un Arthur che già nella scorsa stagione, al suo primo anno con i bianconeri (era giunto dopo uno scambio con Pjanic), era finito al centro di indiscrezioni su una possibile volontà della Juve di metterlo sul mercato per via di un rendimento non all’altezza delle aspettative. Il brasiliano era in odor di minusvalenza, considerati i guai fisici che gli hanno condizionato le due stagioni sotto la Mole (dove ha peccato appunto di costanza e di presenze) e con un ingaggio non sostenibile visto il rendimento, ovvero 5 milioni netti a stagione.

Adani e il sarcasmo contro la Juve

La cessione in prestito ha quindi scatenato qualche critica ed ironia. Spicca quella di Lele Adani, con l’ex Inter ed oggi commentatore ed opinionista Rai che nelle sue storie di Instagram ha sentenziato: “Arthur è coì scarso che andrà al Liverpool”. L’ex difensore infatti ha sempre visto con un occhio di riguardo il brasiliano, considerandolo un giocatore di qualità nonostante il parere opposto dei tifosi bianconeri e del tecnico Allegri, e non raccapezzandosi sul perché il Barcellona lo avesse ceduto a Torino. “Arthur Melo necessario per giocare al meglio a calcio in mezzo al campo, non perde mai la palla, con buona pace di chi lo ha definito scarso”, aveva dichiarato Adani non molto tempo fa.

Anche Cassano va giù duro su Arthur

Dello stesso parere Antonio Cassano, amico di Adani ed ospite spesso come l’ex Inter e Nicola Ventola di Bobo TV. Il fantasista barese ha infatti dichiarato, anch’egli su Instagram: “Una cosa gravissima: Arthur. Per Allegri non era un giocatore, non era buono, non lo teneva in considerazione. Oggi è andato al Liverpool. Il Liverpool è una delle squadre più forti al mondo con uno degli allenatori più forti della storia del calcio. Ci sarà un motivo se il Liverpool e Klopp vogliono Arthur e lo prendono? Cosa significa? Che in questo paese di incapaci e di mediocri bisogna iniziare a guardarsi allo specchio e sputarsi negli occhi”.

Le reazioni dal web e il plauso per l’operazione Juve

Parole dure, che assieme all’ironia di Adani scatenano il web, tra chi dà indirettamente ragione alla tesi dell’opinionista e chi propone tesi differenti. “Devo decidere tra lui e un altro paio di elementi ma, alla luce del fatto che staremo lontani almeno per una stagione, mi sento di esprimere un pensiero: Arthur è stata una delle più grandi delusioni da quando seguo la Juventus”. sostiene su Twitter Dario Pellegrini. C’è chi fa notare la mossa astuta della Juve, come Marco Guidi: “Arthur va al Liverpool in prestito: lo stipendio sarà pagato quasi interamente dai Reds. Un buon risparmio per la Juve, che risolve una situazione complicata proprio nell’ultimo giorno di calciomercato”. E Nicola Nocella: “Ma il più grande capolavoro l’ha fatto Arrivabene: ha mandato in un squadra che fa della verticalità il suo credo uno che non sa nemmeno che nei cruciverba ci sono i verticali. E gli pagano TUTTO lo stipendio. “Non lo voleva nemmeno la madre” (cit.)”.

Alle parole di Cassano, invece, si è scatenata una ulteriore bagarre su Instagram. Dall’ironia (“La Juve ha accompagnato all’aeroporto Arthur per assicurarsi che partisse”) alle punzecchiature contro l’amico Adani (“Adani scarso come giocatore, paladino di tutti i frustrati come inutile commentatore”) e contro lo stesso ex calciatore barese (“Anche Cassano andò al Real già ai tempi una delle migliori squadre al mondo!!! Ma nessuno ha mai pensato che fosse un fenomeno… anzi è stato rispedito al mittente!”). Altri ribattono alle parole dell’opinionista Rai, cercando di metterlo all’angolo con la logica (“Arthur è fortissimo, va al Liverpool e la tesi è che per osmosi Klopp è un fenomeno perché l’ha voluto al Liverpool. Paredes viene alla Juve, Paredes è un giocatore fortissimo, in questo caso però per osmosi inversa Allegri è uno scarso, giusto Lele?”) o proponendo un punto di vista diametralmente opposto sull’ormai ex Juve: “Questo personaggio ha guardato come il fenomeno Arthur ha giocato le partite con la maglia della Juve? Ha visto lo scempio contro il Benevento, ha contato il numero di verticalizzazioni (vicino allo zero)? Non è mai stato decisivo, se non in negativo”. Il dibattito ora si sposta nella Premier League.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...