,,
Virgilio Sport SPORT

Olimpia-Virtus, via alla serie scudetto: in campo la storia

Le due squadre più titolate del basket italiano si giocano il tricolore per una sfida che in finale playoff mancava da 37 anni.

La lunghissima e tormentata stagione del basket italiano si chiude con la finale scudetto tra Olimpia Milano e Virtus Bologna.

Di fronte nella serie al meglio delle 7 partite le due squadre più blasonate del panorama italiano.

Oltre a essere le più vincenti, con 28 scudetti per l’Olimpia e 15 per la Virtus, si tratta anche delle formazioni che hanno conquistato più secondi posti (18 per Milano, 16 per Bologna) e delle più presenti in Serie A, con 81 partecipazioni al massimo campionato per le scarpette rosse e 79 per le V Nere.

Si comincia dal Forum alle 20.45 di sabato 5 giugno. Gara 2l unedì 7 sempre a Milano, poi due match a Bologna, mercoledì 9 e venerdì 11. Gara cinque è programmata per domenica 13 a Milano, poi martedì 15 a Bologna e giovedì 17 a Milano. 

Eppure nell’era dei playoff, introdotti dal 1976, le due super potenze si sono contese lo scudetto solo in due occasioni. Le uniche finali playoff della storia tra le due squadre risalgono infatti alla stagione 1978-’79, con vittoria di Milano per 2-0 (si giocava al meglio delle tre gare) e nel 1983-’84, quando invece ebbero la meglio gli emiliani allenati dal compianto Alberto Bucci, che in quell’occasione conquistarono lo scudetto della stella aggiudicandosi la serie per 2-1.

Sarà anche la sfida incrociata tra i coach, entrambi ex: Ettore Messina ha fatto la storia della Virtus dove ha iniziato la carriera di allenatore con quattro scudetti e due Coppe dei Campioni, mentre Aleksandar Djordjevic ha giocato nell’Olimpia tra il 1992 e il ’94 e poi nel 2011, seppur senza troppa fortuna.

Venendo al presente, saranno di fronte la prima e la terza della regular season. Tutto abbastanza facile per Milano, che nei quarti playoff ha eliminato Trento senza perdere un incontro, mentre Bologna ha sovvertito il pronostico in semifinale contro Brindisi, eliminata in tre matches.

Per entrambe le squadre saranno le ultime fatiche di un’annata brillante anche a livello internazionale, con l’Olimpia capace di tornare nella Final Four di Eurolega dopo 30 anni, fermandosi in semifinale contro il Barcellona e la Virtus andare a un passo dal trionfo in EuroCup, che sarebbe valso il ritorno in Eurolega, persa nella doppia finale con Kazan.

Il computo dei precedenti totali dice 104-73 per l’Olimpia, 98-68 contando solo il campionato. A Milano, il bilancio è 67-20 per l’Olimpia. Nei tre precedenti in stagione altrettante vittorie per l’Olimpia compresa la finale di Supercoppa, giocata proprio a Bologna a settembre.

Più equilibrato a livello di playoff: 23 precedenti con bilancio 12-11 per l’Olimpia. L’ultima volta, nella stagione 2014/15, quarti di finale, finì 3-0 per Milano.

Alla vigilia hanno parlato i due coaches.

Prudente Messina: “Speriamo di avere le energie necessarie. Sarà una serie molto equilibrata, saranno importanti i rimbalzi, le percentuali nei tiri liberi, la difesa e tutte le piccole cose che decidono le gare”.

Più spavaldo Djordjevic: “Milano ha tantissima qualità e talento nell’uno contro uno soprattutto con Punter e Shields oltre alla forza sul perimetro di Rodriguez e Delaney. Noi siamo pronti, cercheremo di imporre qualcosa di nostro nella partita. Il duello Teodosic-Rodriguez sarà una delle chiavi della finale”. 

 

OMNISPORT | 05-06-2021 09:46

Olimpia-Virtus, via alla serie scudetto: in campo la storia Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...