Virgilio Sport

Pagelle Atalanta-Sassuolo 3-0: Carnesecchi superman, Pasalic tuttofare, Pinamonti da incubo

L'Atalanta cala il tris contro il Sassuolo e protegge il posto Champions. I migliori e i peggiori del match: Spinazzola è un treno, Koopmeiners intelligente

Pubblicato:

Antonio Salomone

Antonio Salomone

Giornalista

Giornalista pubblicista. Lo affascinano, da sempre, le categorie minori e i talenti in erba. Ha fiuto per la notizia e per gli emergenti. Calcio, basket, motori: ci pensa lui

Continua il momento d’oro dell’Atalanta che cala il tris contro il Sassuolo e centra la quinta vittoria consecutiva. La squadra di Gasperini tiene bene saldo il quarto posto in classifica, in attesa del Bologna. A prendersi la scena, oltre gli autori del gol, è Carnesecchi: il portiere nerazzurro respinge per ben due volte il rigore (ripetuto) di Pinamonti e non permette ai neroverdi di riaprire il match. Serata nera per Dionisi, ripreso in classifica anche dal Verona dopo il pareggio contro la Juventus.

Atalanta-Sassuolo, il racconto del match

Parte forte l’Atalanta con un gran ritmo e una forte riaggressione. I nerazzurri vanno più volte al tiro, soprattutto con Zappacosta che impegna Consigli. Al 22′ Pasalic è il più lesto a ribattere in rete una respinta corta del portiere del Sassuolo dopo un tiro di Miranchuk e sblocca il match. Dopo qualche giro d’orologio è Carnesecchi a prendersi la scena con un miracolo su un tiro da due passi di Matheus Enrique, che devia sulla traversa.

Al 43′ la Dea spreca con Holm, che si fa respingere il tiro dopo un bel traversone di Zappacosta. Sul finire del primo tempo succede di tutto: l’arbitro concede rigore con l’ausilio del Var, per un fallo di mano di Scalvini. Dal dischetto si presenta Pinamonti, ma Carnesecchi intuisce e para. Non finisce qui: interviene di nuovo la tecnologia, che fa ripetere il penalty per invasione di Kolasinac. Il bomber neroverde però si fa ipnotizzare di nuovo dall’estremo difensore di Gasperini.

Nella ripresa i bergamaschi scendono in campo con la voglia di chiudere i conti al più presto e ci riescono al 58′ grazie al solito Koopmeiners, che finalizza una bella azione condotta da Miranchuk e Holm. La palla del tris capita sui piedi di Miranchuk, che non riesce a centrare lo specchio a porta vuota (leggermente defilato) e la cestina. Ad archiviare la pratica ci pensa Bakker, che dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo va a segno con un bel sinistro, che diventa imparabile dopo una deviazione di Pedersen. Al 90′ Consigli copia il collega e compie un miracolo su Scamacca.

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA DIRETTA

I top e flop dell’Atalanta

  • Carnesecchi 8: “Nel 2024 le macchine voleranno”. Non ci siamo riusciti, ma il portiere nerazzurro si sostituisce bene al progresso tecnologico. Prima compie un miracolo su Matheus Enrique, poi respinge due volte il rigore a Pinamonti.
  • Pasalic 7: Ogni anno quando si fa la conta dei centrocampisti con più gol compare il suo nome. Sempre pronto ad inserirsi e freddo sotto porta. Saranno felici i suoi fantallenatori.
  • Koopmeiners: Nel vocabolario vicino la parola intelligenza compare il suo nome come sinonimo. Si inserisce bene negli spazi lasciati dalle punte e mette ancora una volta la sua firma.
  • Zappacosta 6.5: Tira, crossa, sfiora il gol e fornisce tante palle chiave. Gli esterni sono la via per il piacere di Gasperini e in campo emergono come dei giganti.
  • Holm 6.5: Da destra a sinistra la musica non cambia. Spreca un’occasione d’oro, ma si rifà con l’assist per Koopmeiners.
  • Scalvini 5.5: Dal suo fallo di mano la partita avrebbe potuto prendere un’altra piega. Deve un favore a Carnesecchi, forse due.

I top e flop del Sassuolo

  • Bajrami 6: Prova a suonare la carica, ma nessuno lo segue, predica nel deserto.
  • Thostvedt 6: Il suo dinamismo è l’unica mina vagante che manda in tilt l’Atalanta per alcuni tratti del match, ma i nerazzurri la disinnescano in poco tempo.
  • Consigli 6: Vive la partita in modo discontinuo, fa belle parate, miracoli e poi errori imperdonabili.
  • Matheus Enrique 5: Cestina la più grande palla gol, che forse avrebbe cambiato l’inerzia del match.
  • Pinamonti 4.5: Nel gioco di sguardi con Carnesecchi perde alla prima occhiata. Va sul dischetto nervoso e sbaglia due volte. Non dormirà stanotte.

Atalanta-Sassuolo 3-0, il tabellino

RETI: Pasalic al 22′, Koopmeiners 58′, Bakker 75′

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi; Scalvini, Dijimsiti, Kolasinac (Hien 82′); Holm, Pasalic, Ederson, Zappacosta (Bakker 74′); Miranchuck (Scamacca 74′), Koopmeiiners (Adopo 90′); De Ketelaere (Toure 82). A disposizione: Musso, Rossi, Toloi, Ruggeri, Hateboer, De Roon. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Pedersen, Viti, Tressoldi, Doig; Lipani (Boloca 61′), Henrique; Bajrami (61′), Thorstvedt (Volpato 70′), Lauriente’ (Ferrari 84′); Pinamonti (Mulattieri 70′). A disposizione: Pegolo, Cragno, Missori, Kumbulla, Racic, Castillejo, Ceide. Allenatore: Alessio Dionisi.

ARBITRO: Prontera di Bologna.

NOTE: Rigore sbagliato da Pinamonti al 48′

La classifica completa della serie A

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Empoli
Torino - Juventus
SERIE B:
Cremonese - Ternana
Como - Bari
Sampdoria - Sudtirol
Cittadella - Ascoli
Lecco - Reggiana
Parma - Spezia
Cosenza - Palermo

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...