Virgilio Sport

Pagelle di Milan-Napoli 1-0: Theo più Leao, combo micidiale. Kvara ci prova, Zielinski anonimo

Top e flop della partita Milan-Napoli, valevole per la 24° giornata di serie A 2023/2024: Theo Hernandez e Leao affondano Mazzarri. Kvara e Politano ok, male Lobotka e Zielinski.

11-02-2024 22:45

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Il Milan si aggiudica il big match col Napoli grazie a un gol di Theo Hernandez e si porta a un punto dalla Juventus, che sarà impegnata nel posticipo del monday night con l’Udinese. Nuova frenata della squadra di Mazzarri, nona in classifica e a -7 dall’Atalanta: il quarto posto è sempre più lontano. Le pagelle di Milan e Napoli, top e flop della partita di San Siro, il voto all’arbitro e il tabellino dell’incontro nella nostra analisi.

Milan-Napoli, la chiave della partita

Pioli con Adli e Bennacer in mediana; Pulisic, Loftus-Cheek e Leão a supporto di Giroud. Mazzarri torna alla difesa a 3: c’è Zielinski, a Kvaratskhelia il compito di innescare Simeone. Dopo 10′ prima occasione Napoli: spunto di Kvara, cross teso in mezzo, il Cholito brucia Kjaer ma non trova la porta. Al 25′ Milan avanti: imbucata di Leao per Theo Hernandez, difesa partenopea in bambola e palla in rete.

Rivivi tutte le emozioni di Milan-Napoli

A inizio ripresa Mazzarri cambia e torna a 4 con l’ingresso di Politano per Ostigard. I rossoneri rischiano grosso quando Bennacer consegna palla a Simeone che spara a lato. Poi è proprio Politano a sfiorare il pareggio con una splendida conclusione a giro che fa la barba al palo. Al 69′: Musah innesca Leao e palla d’un soffio fuori. Nei minuti finale Simic sfiora un clamoroso autogol, ma il palo lo salva.

Milan, che cosa ha funzionato

Ancora una vola l’asse Leao-Theo si rivela letale per il Napoli.

Napoli, che cosa non ha funzionato

Col ritorno alla difesa a 3 Mazzarri di fatto regala un tempo agli avversari. Troppo isolato Kvara lì davanti: il georgiano fa sfoggio del suo talento ma non può fare miracoli.

Le pagelle del Milan

  • Maignan 6: Una sola parata ma decisiva all’88’.
  • Calabria 6: Costretto ad alzare bandiera bianca dopo poco più di 30 minuti nel corso dei quali non demerita (6 dal 36′ Florenzi: Entra bene in partita).
  • Kjaer 5,5: In un paio di circostanze va in sofferenza quando Kvara lo punta. Simic (5,5 dal 65′: Salvato dal palo per un intervento goffo su trivela di Lindstrom).
  • Gabbia 6: Prestazione senza sbavature: provvidenziale una chiusura su Raspadori.
  • Hernández 7: Torna versione Frecciarossa(nera) e brucia Gollini.
  • Bennacer 5,5: L’errore a inizio ripresa che spiana la strada a Simeone è quella che in genere viene etichettata come follia. Ma il Cholito non inquadra la porta. Musah (6 dal 65′).
  • Adli 6,5: Il numero 7 con personalità: ormai è una certezza.
  • Pulisic 5,5: L’americano si vede poco. Jimenez (sv dall’80’).
  • Loftus-Cheek 5,5: Soprattutto nel primo tempo rischia un po’ troppo in ripartenza.
  • Leao 6,5: Splendido il modo in cui manda in gol Theo: col Napoli dà sempre il meglio.
  • Giroud 6+: Prezioso il suo lavoro sull’azione del vantaggio rossonero. Jovic (sv dall’80’).

Le pagelle del Napoli

  • Gollini 6-: Non posizionato bene sul gol di Theo perché lascia scoperto il primo palo. Pochi minuti dopo si oppone alla grande a Leao.
  • Ostigard 5,5: Il norvegese che sembrava avere la valigia pronta a gennaio alla fine è stato preferito a Perez: non è esente da colpe sul gol dei padroni di casa. (6,5 dal 46′ Politano: Porta vivacità e sfiora anche il gol).
  • Rrahmani 5,5: In occasione dell’1-0 del Milan sale troppo: il risultato è che lì dietro si spalanca una prateria su cui corre beato e indisturbato Theo Hernandenz.
  • Juan Jesus 5,5: Rischia la frittata consegnando palla a Leao che, per sua fortuna, sbaglia la misura del passaggio per Pulisic. Ngonge (sv dal 90′).
  • Di Lorenzo 6: Il capitano non si risparmia nonostanti il duo Theo-Leao che semina il panico.
  • Anguissa 5,5: Dov’è finito il centrocampista dominante della scorsa annata?
  • Lobotka 5,5: Saltano i meccanismi difensivi di Mazzarri e nell’azione della rete del Milan si ritrova a inseguire l’impredibile Theo che, a confronto, sembra Usain Bolt.
  • Zielinski 5,5: Torna titolare, ma il polacco per l’ennesima volta non brilla. Prestazione senza acuti nella città che dalla prossima estate diventerà la sua casa. Lindstrom (6 dal 76′: ancora segnali di crescita da parte dell’ex Eintracht).
  • Mazzocchi 6: Sulla sinistra c’è e non fa rimpiangere Mario Rui, soprattutto nella ripresa quando il Napoli alza il baricentro. Olivera (sv dal 76′).
  • Kvaratskhelia 6,5: Nel primo tempo l’unico capace di creare grattacapi agli avversari con i suoi strappi. Ma predica nel deserto.
  • Simeone 6: Due buone occasioni, una per tempo. Ma non trova la porta. Raspadori (5,5 dal 55′: in questo Napoli proprio non riesce a incidere).

Top e flop di Milan-Napoli

Top

  • Leao e Theo Hernandez (Milan): Assist+gol: la combo devastante della catena di sinistra rossonera.
  • Kvaratskhelia e Politano (Napoli): Il georgiano mostra le sue qualità nella Scala del calcio. Politano, rimasto colpevolmente in panchina nel primo tempo, ha un ottimo impatto sul match.

Flop

  • Kjaer e Bennacer (Milan): Il primo viene saltato in più d’una circostanza, mentre l’ex Empoli rischia grosso con una palla persa nella zona nevralgica del campo.
  • Lobotka e Zielinski (Napoli): Lo slovacco bruciato da Theo in occasione del gol, il polacco continua a rendersi protagonista di prestazioni anonime.

La pagella dell’arbitro

  • Doveri 6: San Siro rumoreggia per un contatto in area Rrahmani-Loftus-Cheek: giusto non fischiare il rigore. Manca un giallo a Juan Jesus per fallo su Loftus-Cheek non ravvisato. Nel finale il Napoli chiede un rigore, ma, dopo il check del var, Doveri lascia proseguire.

Il tabellino di Milan-Napoli

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria (36′ Florenzi), Kjaer (65′ Simic), Gabbia, Hernández; Bennacer (66′ Musah), Adli; Pulisic (80′ Jimenez), Loftus-Cheek, Leao; Giroud (80′ Jovic). A disposizione: Mirante, Sportiello, Terracciano, Victor, Okafor. Allenatore: Pioli.

Napoli (3-5-1-1): Gollini; Ostigard (46′ Politano), Rrahmani, Juan Jesus (90′ Ngonge); Di Lorenzo, Anguissa, Lobotka, Zielinski (76′ Lindstrom), Mazzocchi (76′ Olivera); Kvaratskhelia; Simeone (55′ Raspadori). A disposizione: Contini; Natan; Cajuste, Dendoncker, Traorè. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Juan Jesus, Theo Hernandez

Marcatori: 25′ Theo Hernandez

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...