Virgilio Sport

Pagelle Verona-Salernitana 0-1: squillo salvezza di Tchaouna, Ngonge sciupone

Il primo gol in Serie A dell'attaccante regala tre punti d'oro ai campani: bene Candreva e Kastanos, Folorunsho impalpabile. I top e flop della sfida salvezza.

30-12-2023 20:12

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

La Salernitana torna alla vittoria in trasferta dopo undici mesi sbancando Verona col il primo gol in Serie A di Tchaouna. Tre punti pesantissimi per gli uomini di Inzaghi. Ulteriori segnali di crescita dopo il 2-2 con il Milan. Il direttore sportivo Sabatini potrà lavorare sul mercato, che sta per aprirsi, con una spinta in più per provare a centrare l’ennesima salvezza miracolosa della sua carriera.

Non riescono a confermarsi i veneti che, dopo aver battuto il Cagliari, si autocandidano alla lotta per non retrocedere vedendo gli odierni ospiti, ultimi in classifica, portarsi a soli due punti di ritardo in classifica. Può essere essere stata davvero una partita spartiacque, il preludio a una lotta serrata per evitare la Serie B.

Verona-Salernitana, la chiave della partita

L’equilibrio e la capacità di soffrire della Salernitana, ben messa in campo da Filippo Inzaghi e decisamente più cinica del Verona di Baroni. I granata hanno colpito quando hanno potuto senza mai rinunciare a provare a fare tutto il possibile per portare a casa l’unico risultato utile nei giochi salvezza: la vittoria. Tre punti d’oro grazie a Tchaouna, che ha trovato in Simy il partner ideale per guidare l’attacco campano abbinando la sua velocità alla forza fisica del collega di reparto.

Rivivi il live di Verona-Salernitana

Verona, top e flop

  • Montipò 6.5: Evita al Verona di capitolare sul destro a giro di Simy e sul colpo di testa di Montipò ma non può nulla sulla rasoiata di Tchaouna.
  • Doig 6: Attento in copertura, tante buone letture sui tentativi di verticalizzazione di Candreva.
  • Djuric 6: Lotta, fa a sportellate e regala un pallone da spingere in fondo alla rete a Ngonge con una sponda perfetta. Non riesce, però, a rendersi mai pericoloso.
  • Dawidowicz 5.5: La fisicità di Simy e la velocità di Tchaouna lo mettono in difficoltà. Più di una sbavatura.
  • Folorunsho 5: Impalpabile, ha tutto per fare la differenza ma non riesce a dare ciò che può.
  • Ngonge 4.5: Si becca un giallo per simulazione, si divora un gol fatto spedendo a lato un calcio di rigore in movimento. Quando Costil para al 95′ su colpo di testa di Henry lui è in fuorigioco ma sparacchia addirittura in rimessa laterale.

Salernitana, top e flop

  • Tchaouna 7: Il suo primo gol in Serie A è un capolavoro di velocità e precisione. Una spina nel fianco per la difesa scaligera.
  • Kastanos 6.5: Sfiora il gol con un gran colpo di testa. Personalità e qualità al servizio dei granata.
  • Candreva 6.5: Evergreen. Piede educato (e non lo si scopre di certo oggi), ancora determinante su situazione di palla inattiva e non solo. Quando spinge sono dolori per il Verona.
  • Bradaric 6: Presidia con personalità la fascia di comptenza.
  • Simy 6: In crescendo. Va vicino al gol, lotta e sembra tornato a essere un calciatore decisamente più simile a quello che si era imposto ai tempi di Crotone.
  • Maggiore 5: In difficoltà. Non riesce a incidere.

La pagella dell’arbitro Mariani

A dirigere Verona-Salernitana è stato l’arbitro Maurizio Mariani della sezione di Aprilia coadiuvato dagli assistenti Colarossi (Roma 2) e Di Monte (Chieti). Quarto ufficiale Santoro della sezione di Messina. Al VAR Marini (Roma 1) supportato da Pagnotta (Nocera Inferiore). Voto: 6,5.

Il tabellino di Verona-Salernitana

VERONA-SALERNITANA 0-1

MARCATORE: st 3′ Tchaouna.

HELLAS VERONA (4-2-3-1): Montipò; Tchatchoua (15′ st Terracciano), Dawidowicz, Hien, Doig (42′ st Cabral); Hongla, Folorunsho (42′ st Mboula); Ngonge, Suslov, Lazovic (15′ st Bonazzoli); Djuric (37′ st Henry). A disposizione: Perilli, Berardi, Faraoni, Coppola, Magnani, Amione, Charlys, Saponara, Serdar, Cruz, Kallon. Allenatore: Baroni.

SALERNITANA (4-2-3-1): Costil; Mazzocchi, Fazio, Pirola (4′ pt Gyomber), Bradaric; Coulibaly, Maggiore; Tchaouna, Kastanos (14′ st Legowski), Candreva; Simy (43′ st Ikwuemesi). A disposizione: Allocca, Salvati, Bronn, Lovato, Sambia, Bohinen, Martegani, Cabral, Botheim. Allenatore: F. Inzaghi.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

NOTE. Ammoniti: Ngonge (V), Legowski (S), Doig (V), Candreva (S). Angoli: 7-6. Recupero: 3′ pt, 5′ st.

Serie A: la classifica aggiornata

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...