Virgilio Sport

Piero Chiambretti anticipa tutte le novità del nuovo Tiki-Taka

Il talk show sportivo di Italia1 riprende il 13 settembre dopo la sosta, ecco chi saranno gli ospiti

Pubblicato:

Sarà l’anno della definitiva affrancatura dal vecchio format: Tiki-Taka torna in tv il 13 settembre su Italia1 (con inizio alle 23.50) e al timone ci sarà ancora Piero Chiambretti, fermamente intenzionato a far vedere ulteriormente la sua mano sul talk show sportivo di Mediaset dopo il primo anno quasi da apprendistato. La lunga gestione di Pierluigi Pardo (oggi in causa con l’azienda) non era facile da soppiantare ma “Pierino la peste” è riuscito a dare un taglio originale al programma senza tradire la sua peculiarità.

Chiambretti spiega cosa cambierà in Tiki-Taka

Si riparte quindi dalla terza giornata, dopo la sosta. e in un’intervista a La Nuova Sardegna Piero Chiambretti, che si trova in vacanza a Forte Village, anticipa alcune novità della prossima stagione del programma: “Diverse, fin dal pubblico interattivo, ma ancora al vaglio. Da come gira con la pandemia, mi sa che non ci sarà. Riconfermo tutti, da Zazzaroni a Graziani, Bruno, Cruciani e Mauro. Coinvolgeremo gli inviati, Micci e Auriemma. Ci saranno idee legate all’attualità. Gag, grafiche e musiche saranno fresche e non preventivate. Enzo Fortunato? Sarà sempre il nostro maggiordomo. Vive e pensa da sardo ma è nato a Napoli. Sul palco avrà la maglia del Cagliari: vista la stazza, anche se è dimagrito di un etto, le sarte del Forte guidate da Marina Vitiello cuciranno assieme quella del centravanti e del terzino”.

Per Chiambretti sarà il campionato degli allenatori

Poi Chiambretti aggiunge: “Non so chi fa buona tv in Italia perché ne vedo pochissima. Non sembri snob ma preferisco non farmi condizionare da qualcosa che funziona. Voglio sbagliare di mio. Il calcio è cambiato, i bilanci erano rossi prima della pandemia ma adesso il rosso è scarlatto. La gestione dei club è complicata, i presidenti sono indebitati e non vogliono buttare al vento i loro tesoretti personali per un punto in più o due vittorie in trasferta. Dobbiamo aspettarci di tutto e di più. Messi che lascia il Barca e Donnarumma che va a Parigi sono l’antipasto. Sarà il campionato degli allenatori: Mourinho, Spalletti, Sarri, Juric al Toro, Gattuso che è sparito dei radar ma tornerà al primo giro. Il calcio andrà vissuto e gestito in altro modo”

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...