,,
Virgilio Sport SPORT

Polveriera Inter, Spalletti risponde duro a Perisic

Post-partita movimentato per i nerazzurri dopo la sconfitta di Torino: tiene banco la volontà del croato di essere ceduto.

Quale collegamento c’è tra la sconfitta che l’Inter ha subito a Torino e l’assenza di Ivan Perisic? A unire i due fatti che hanno rovinato l’ultima domenica di gennaio ai tifosi nerazzurri è l’aspetto tattico, quello che ha di fatto costretto Spalletti ad adottare un 3-5-2 rivelatosi assai poco performante.

Scelta quindi obbligata, come ha ammesso lo stesso tecnico toscano commentando a 'Sky Sport' il ko del “Grande Torino”, dove i granata si sono imposti per 1-0 grazie a un colpo di testa da corner di Armando Izzo sul finire del primo tempo: "Ho dovuto cambiare gli esterni con le due punte perché gli esterni non li avevo a disposizione. Perisic ha fastidio, Politano abbiamo rischiato anche nei venti minuti che ha fatto, poi c'è Keita out. Abbiamo fatto una scelta diversa, sulla fisicità e il non perdere i duelli, per creare le occasioni per le due punte”.

Eppure l’Inter non era partita male, salvo spegnersi dopo lo svantaggio e non reagire in modo adeguato durante il secondo tempo: “Purtroppo abbiamo sbagliato due situazioni nel primo tempo per andare in vantaggio, poi quando si sono chiusi è stato tutto più difficile”. 

Chiaro però che il caso Perisic, sollevato dalle parole dell’amministratore delegato Beppe Marotta che ha ufficializzato la richiesta del croato di essere ceduto, non può che condizionare tutto l’ambiente.

Il tecnico toscano, che aveva già affrontato il tema alla vigilia della trasferta piemontese, non va per il sottile anticipando cosa potrà succedere a Perisic qualora la cessione non andasse in porto: "I giocatori possono dire quello che vogliono, poi naturalmente sono della società, sono professionisti stipendiati, per cui bisogna che ci sia un compratore. Non puoi andar via gratis e con lo stipendio pagato. Se non vuole giocare come ha detto Marotta, è chiaro che starà fuori, non ci sono problemi. Quando uno pensa di non poter dare un contributo lo si aiuta a star fuori".

SPORTAL.IT | 27-01-2019 20:55

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...