Virgilio Sport

Raisport: tutto fatto per le nomine, Jacopo Volpi sarà il nuovo direttore

Domani l'ufficialità del CdA della Rai, Volpi rileva la contestata eredità di Alessandra De Stefano

24-05-2023 11:24

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

E’ durata due mesi la direzione ad interim di Raisport da parte di Marco Franzelli, che ha traghettato la testata sportiva dopo l’addio di Alessandra De Stefano, diventata corrispondente da Parigi: il nuovo direttore sarà Jacopo Volpi, che era già vice-direttore nella gestione di chi l’ha preceduto. Depositato oggi il curriculum che domani sarà vagliato dal Cda della Rai. A breve l’ufficialità.

Jacopo Volpi, una carriera in Rai

65 anni il prossimo 29 giugno, fiorentino, Volpi è una colonna della Rai da oltre 40 anni. Fedele al brand dove ha iniziato da collaboratore nel 1979. Lui stesso raccontava come riuscì a varcare la soglia di Viale Mazzini: “Io sono entrato in Rai perché mio padre era amico di Paolo Rosi, grandissimo telecronista. Gli davo il cordoglio sulla spiaggia, quando finalmente diventai giornalista pubblicista perché già collaboravo con il Tempo, con Tuttosport, con l’ufficio stampa della pallavolo, mi portò a parlare con Tito Stagno e mi fecero fare un periodo di prova. Poi arrivarono i primi contrattini, dopo 6 anni da ‘abusivo’, in pratica, sono riuscito poi ad esser assunto. Da lì è iniziata tutta la mia carriera”.

Jacopo Volpi, the voice dell’Italvolley di Velasco

Una carriera ricca di successi, prima come inviato di 90º minuto poi come voce e volto delle principali partite di pallavolo maschile e femminile, quando ebbe anche la fortuna di poter commentare il ciclo d’oro dell’Italvolley di Julio Velasco: “I miei riferimenti sono stati Paolo Rosi per le telecronache, Sandro Ciotti per tutto e Sandro Petrucci che è stato il mio secondo padre, ma poi cito anche Alfredo Pigna, un altro fuoriclasse. Monumenti del giornalismo per me sono Sergio Zavoli, Enzo Biagi e anche Indro Montanelli che in venti righe riusciva a scrivere meglio di qualunque altro”.

Jacopo Volpi per anni ha condotto la Domenica Sportiva

Una full immersion in tutti gli eventi sportivi più importanti la sua carriera: da Notti Europee a Notti Mondiali, dalle Olimpiadi ai Mondiali, passando per il suo grande amore: la Domenica Sportiva. Tante le edizioni da lui condotte, l’ultima l’anno scorso mentre in questa stagione ha lasciato il posto ad Alberto Rimedio rimanendo però in sella come opinionista. All’Adn rivelò come preparava le scalette: “Partiva tutto il lunedì mattina, con un’occhiata agli ascolti. Il martedì si faceva una prima riunione, per confermare gli ospiti. Avevamo opinionisti forti per supplire al fatto che difficilmente gli ospiti del mondo del calcio venivano a studio”

“Nel 2006 riuscivo a portare tutti i giocatori, allenatori. Ora non è più possibile e non esiste cifra che riesca a convincerli. Poi durante la settimana, come conduttore, ero sempre molto attento a quello che accadeva, leggevo molto, cominciando a pensare alla puntata, a quali posticipi andavano in scena, a scegliere qualche ospite che sapesse di sport ma non necessariamente legato a quel mondo. Tognazzi, Neri Marcorè ad esempio. Gente di confine che a noi faceva sempre piacere. Poi ci rivedevamo il venerdì, per mettere a punto la scaletta Chiaro è che poi la domenica alle 8 può cambiare tutto. Perché, magari il Catanzaro vince a Torino con la Juventus…”.

Jacopo Volpi conduce il venerdì A tutto calcio

Da quest’anno ha voluto un programma tutto suo, “A tutto calcio”, in onda il venerdì in seconda serata su Rai2. Tra i suoi miti c’è sempre stato Giampiero Galeazzi: “Ho lavorato 40 anni con Giampiero, mi ha fatto impazzire, però mi ha fatto anche divertire tanto. Senza mai spiegarmi niente, guardandolo, ho imparato un sacco di cose; era divertente e poi c’era la parte più bella e più goliardica: il dopo lavoro, nel senso la cena dopo la trasmissione, la cena durante la trasferta, le 10, 100 battute più belle sono state sempre le sue. Momenti bellissimi che ci hanno fatto amare ancora di più questo lavoro, Giampiero era veramente un fuoriclasse”.

Jacopo Volpi, a Raisport si torna alla continuità dopo l’esperimento De Stefano

E’ durata poco chi l’ha preceduto: Alessandra De Stefano ha lasciato Raisport delusa, convinta di non essere stata messa in condizione di lavorare per un vero rinnovamento. Si è scelta la strada del ritorno alla continuità con Jacopo Volpi, volto rassicurante, esperienza solida, professionalità indiscussa e pochi grilli da Savonarola.

Rai, tutte le altre nomine al vaglio

Il Corriere della Sera elenca tutte le altre nomine al vaglio: Gian Marco Chiocci al Tg1, Angelo Mellone al DayTime, Paolo Corsini agli Approfondimenti. Marcello Ciannamea al Prime Time, Stefano Coletta alla Distribuzione, Fabrizio Zappi ai Documentari, la direzione Cinema e serie Tv per Adriano De Maio, Rai Cultura a Silvia Calandrelli, Rai Kids a Luca Milano, Contenuti digitali a Elena Capparelli, Rai Fiction a Maria Pia Ammirati, Alessandro Casarin resta alla Tgr, Antonio Preziosi al Tg2, Giuseppe Carboni a Rai Parlamento per Giuseppe Carboni, Mario Orfeo resta al Tg3 Nicola Rao passa dal Tg2 alla direzione Comunicazione. Simona Sala andrebbe a Radio2, Andrea Montanari è confermato a Radio3, mentre Andrea Vianello va alla Tv di San Marino. Alla direzione Radiofonia passerebbe il vice Flavio Mucciante.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...