Virgilio Sport

Razzismo, Vinicius furioso dopo gli altri due casi in Spagna: vinceremo solo quando andranno in galera

L'attaccante del Real Madrid sui social si sfoga e chiede il pugno duro dopo quanto accaduto in Getafe-Siviglia e Sestao River-Rayo Majadahonda

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Razzismo, Vinicius furioso dopo gli altri due casi in Spagna: vinceremo solo quando andranno in galera

L’attaccante del Real Madrid sui social si sfoga e chiede il pugno duro dopo quanto accaduto in Getafe-Siviglia e Sestao River-Rayo Majadahonda: la piaga del razzismo dilaga nei campionati iberici

Mentre al Maradona i giocatori del Napoli si inginocchiavano per protestare contro il razzismo, in segno di solidarietà a Juan Jesus dopo il caso-Acerbi, e mentre il resto della serie A aderiva alla campagna della Lega “Keep racism out”, in Spagna si consumavano altri due gravissimi atti di discriminazione. E’ successo a Getafe, nel match col Siviglia in Liga, e in Primera (la nostra C) con la gara tra Sestao River e Rayo Majadahonda che è stata addirittura sospesa. Episodi che hanno fatto insorgere una volta di più Vinicius, portabandiera della lotta al razzismo.

I casi di razzismo di ieri in Spagna

È il 68′ di Getafe-Siviglia quando il direttore di gara Javier Iglesias Villanueva decide di interrompere momentaneamente la partita. Questo perché l’esterno difensivo della squadra ospite, Marcos Acuña, è stato oggetto di insulti razzista: pare si siano udite delle grida con epiteti come “scimmia” et similia provenire dalle tribune. E’ dovuto intervenire Djenè, il capitano del Getafe, per fare un appello ai sostenitori degli Azulones chiedendo loro di smtterla. La gara poi è proseguita.

Ancor peggio quando successo nel match di Primera tra Sestao River e Rayo Majadahonda, con i tifosi della squadra basca padrona di casa che hanno preso di mira il portiere dei rivali, il senegalese Cheik Sarr, dopo che quest’ultimo aveva incassato la rete. Il portiere è venuto alle mani con uno dei tifosi, ricevendo l’espulsione da parte del direttore di gara. Ed è allora che i giocatori del Rayo decidono di raggiungere negli spogliatoi il proprio compagno di squadra. La partita si chiude praticamente così, visto che la squadra ospite decide di non rientrare più in campo, con l’arbitro che è costretto a sospendere definitivamente il match.

Vinicius ha visto tutto da casa perchè squalificato

Squalificato per somma di ammonizioni, Vinicius Junior non ha preso parte al turno pasquale nel campionato spagnolo ed ha avuto modo di seguire in tv quanto accaduto, esprimendo amaramente su twitter il suo sdegno.

Il messaggio di Vinicius sui social

“Questo fine settimana non giocherò nemmeno” ha scritto Viniciu su Instagram e X. “Ma solo questo sabato in Spagna abbiamo avuto tre spregevoli casi di razzismo. Tutto il mio sostegno ad Acuña, Sarr e all’allenatore Quique Flores. Possa il vostro coraggio ispirare gli altri. I razzisti devono essere smascherati e le partite non possono continuare con loro sugli spalti. Avremo la vittoria solo quando i razzisti lasceranno gli stadi per andare direttamente in prigione, il posto che meritano”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...