Virgilio Sport

Red Bull, Verstappen in pista per uno spot a Imola: l'elogio di Horner

Il due volte campione del mondo, assieme a una leggenda della F1, sono scesi in pista all'Autodromo di Imola per uno spot promozionale della Red Bull.

Pubblicato:

Sono stati giorni assolutamente pieni per Max Verstappen e la Red Bull. Prima il titolo mondiale conquistato a Suzuka, poi il comunicato della FIA sulla violazione, da parte della Scuderia di Milton Keynes, del Budget Cup 2021, seppur in misura minore, ovvero inferiore al 5% del totale.

Mentre si attende di sapere con quale effettiva sanzione la federazione colpirà la Red Bull, quest’ultima prima a prendersi un attimo di respiro, organizzando a Imola uno spot promozionale con un ospite d’eccezione.

Red Bull in pista oggi a Imola con Coulthard e Verstappen

Questa per la Red Bull era una giornata programmata già da parecchio tempo, da molto prima che si paventasse la possibilità di Super Max di diventare campione del mondo per la seconda volta.

Ai box dell’Autodromo di Imola, uno dei più suggestivi al mondo, era presente la Red Bull RB09 con cui Sebastian Vettel si è laureato campione del mondo nel 2013, oltre a parecchie altre auto come splendide come Porsche, Lamborghini e Honda.

I primi giri li ha effettuati una leggenda della F1 dei tempi di Michael Schumacher, ovvero David Coulthard. Verstappen è arrivato in elicottero. Questa iniziativa ha uno scopo puramente promozionale, per una delle tante pubblicità del gruppo, e non sembra avere a che fare col Mondiale F1 appena vinto.

Red Bull, Horner celebra Verstappen: “Quest’anno di un altro livello”

Per la Scuderia della lattina austriaca quello appena conquistato da Verstappen è il sesto Mondiale della propria storia in F1 dopo i quattro di fila conquistati da Sebastian Vettel tra il 2010 e il 2013.

Il team principal di Milton Keyner Chris Horner, ai microfoni di Motorsport.com, ha esaltato il talento di Verstappen e il modo nel quale è stato in grado di guidare per tutto il corso della stagione:

“Essere in grado di concludere i giochi a quattro gare in anticipo è veramente una cosa notevole. Credo che Verstappen sia stato di un altro pianeta questa stagione, ha dominato il campionato guidando con una una eccezionale maturità e convinzione. E credo che il finale sia meno complicato rispetto al 2021, quando fu una battaglia tra titani. La corsa fondamentale per noi ora è quella dei Costruttori. Dopo otto anni nessun’altra Scuderia si è avvicinata alla vittoria e ci auguriamo di poterla portare a casa quest’anno”.

Verstappen si offre a Pirelli per dei test su gomme da bagnato

La gara di Suzuka potrebbe aver riaperto una questione della quale comunque si parla già da tempo in F1, ovvero la capacità di queste monoposto di performare e di essere sicure in condizioni estreme, come appunto erano quelle giapponesi.

Quello che è più complicato parlando di sicurezza sul bagnato è garantire che le gomme siano capaci di gestire la troppa acqua sul circuito e che non ci sia il rischio di aquaplaning.

Proprio dopo Suzuka, Verstappen si è offerto per dare una mano a Pirelli per migliorare le gomme da bagnato. Queste le sue parole riportate da Motorsport.com:

“Non desidero prendere le distanze da tutti, ma penso che ci servano mescole da pioggia migliori. Se vedeste cosa eravamo in grado di fare negli anni ’90 o nei primi anni 2000, con la quantità d’acqua che c’era sul tracciato, non sarebbe male. Sono davvero felice di poter fare alcuni giorni di test e provare ogni tipo di pneumatici. Ma ci servono pneumatici da pioggia migliori, dato che penso che quelli estremi siano solo lenti e non siano in grado di togliere parecchia acqua. Ecco perché tutti cercano sempre di passare molto rapidamente a una gomma intermedia, perché è molto più veloce al giro. Oggi siamo passati da un giro all’altro dall’estrema all’intermedia e siamo stati subito più veloci di almeno cinque secondi, il che è davvero troppo. Ed è per questo che nessuno vuole correre con l’estrema. Ma questa non è una critica, perché sono molto felice di dare una mano. Dovremmo esaminare la questione. Forse potremmo organizzare più giornate di test sul bagnato e lavorare insieme, per cercare di trovare pneumatici migliori per avere almeno l’opportunità di guidare davvero sul bagnato e non fare sempre e solo due giri su un’estrema, passare a un’intermedia e chiamarla gara sul bagnato, perché una gara sul bagnato si corre normalmente anche con la pioggia battente”.

Red Bull, Verstappen in pista per uno spot a Imola: l'elogio di Horner Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...