Virgilio Sport

Riforma della Serie A: incontro positivo tra Gravina e Lega Calcio, Cairo furioso sul decreto Crescita 

Riunione di tre ore tra il presidente della Figc, Casini, De Siervo e diversi dirigenti del massimo campionato. Il numero uno del Torino all'attacco sull’abolizione dei benefici fiscali  

10-01-2024 17:39

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Una discussione di tre ore sul futuro della serie A, svariando su diversi temi, dal campionato a 18 squadre ai rapporti clubagenti: è quanto avvenuto in Figc nell’incontro tra il presidente Gabriele Gravina, i rappresentanti della Lega Calcio e numerosi dirigenti delle società della massima serie, intervenuti per l’occasione. Tra loro anche Urbano Cairo, che ha attaccato il Governo Meloni per l’abolizione dei benefici fiscali del decreto Crescita.

Incontro tra Gravina, Lega Calcio e presidenti della Serie A

Il presidente della Figc Gabriele Gravina, la Lega Calcio, rappresentata dal presidente Lorenzo Casini e dall’a.d. Luigi De Siervo, e numerosi presidenti dei club del massimo campionato si sono dati appuntamento alle ore 11 di stamattina nella sede della Federcalcio per iniziare a discutere della riforma della serie A. Un meeting durato tre ore e giudicato positivamente dai partecipanti: sul tavolo diversi temi, dal campionato a 18 squadre al problema degli stadi fino ai rapporti tra le società sportive e gli agenti dei calciatori.

Incontro Figc-Lega Calcio: i dirigenti di Serie A presenti

Per le società di serie A erano presenti dirigenti di Inter, Juventus, Roma, Lazio, Atalanta, Bologna, Fiorentina, Torino, Verona, Sassuolo, Lecce, Empoli, Salernitana e Frosinone. L’impressione dopo il primo incontro è che le parti abbiano intenzione di dialogare e collaborare, come spiegato alla Gazzetta dello Sport dal presidente della Salernitana Danilo Iervolino. “Se la riforma dei campionati si farà? Ci stiamo provando – ha detto il dirigente granata -. Sicuramente la questione delle promozioni e delle mutualità è una questione ad ampio raggio che deve trovare anche qui una convergenza, non solo all’interno delle squadre di serie A ma anche di quelle della Lega Pro e Serie B, quindi ci stiamo provando. In base a una proposta che abbiamo abbozzato secondo me ci possiamo riuscire, una riforma portata avanti dal presidente Gravina che troviamo comunque molto intelligente”.

Serie A: Cairo furioso col Governo Meloni per il decreto Crescita

All’uscita dall’incontro con Gravina, il presidente del Torino Urbano Cairo è tornato all’attacco del Governo Meloni, accusato di aver danneggiato il mondo del calcio eliminando i benefici fiscali del decreto Crescita per le società sportive. “Sembra quasi che ci sia la volontà del Governo di affossare il calcio, è incredibile – le parole di Cairo – Lo Stato non dà il minimo aiuto, avete visto cosa è successo con il decreto crescita che era un vantaggio anche per il Paese. Togliendolo si è penalizzato il calcio senza avvantaggiare nessuno. Poi c’è il tema del betting che vale 16 miliardi di euro e dal quale noi non prendiamo un centesimo. Infine gli stadi: ci sono squadre che li vogliono fare ma non ci riescono”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...