Virgilio Sport

Rigore negato a Milik, Marelli chiarisce: Ricordate l'Atalanta?

L'ex arbitro fa chiarezza sull'episodio dubbio in Napoli-Torino

01-03-2020 10:53

Rigore negato a Milik, Marelli chiarisce: Ricordate l'Atalanta? Fonte: 123RF

Con il successo per 2-1 del Napoli sul Torino l’episodio è passato leggermente in secondo piano: il Napoli ha protestato a lungo per un rigore non concesso per fallo su Milik, confermandosi una delle squadre che ha avuto pochissimi penalty in stagione. I tre punti ottenuti alla fine hanno messo parzialmente il silenziatore alle polemiche ma c’era o no il rigore?

LA SPIEGAZIONE – Prova a spiegarlo l’ex arbitro Luca Marelli che sul suo blog (dopo aver confermato che era giusto annullare le due reti al Bologna nella gara con la Lazio) si sofferma sull’episodio incriminato.

IL GIUDIZIO – Per l’ex fischietto comasco nel complesso Mariani non ha diretto male la partita del San Paolo ma pesa quanto accaduto nel primo tempo.

L’EPISODIO – L’azione chiave al 30′ dopo il contatto tra Bremer e Milik su un cross proveniente dalla fascia sinistra: Mariani in un primo tempo lascia proseguire l’azione e poi fischia un calcio di punizione a favore del Torino per un’infrazione di Milik.

IL MOTIVO – Una decisione – dice Marelli – figlia illegittima di quanto accaduto nello scorso ottobre tra Napoli ed Atalanta, protagonisti ancora Milik ed il difensore allora atalantino Kjaer. Qualche settimana dopo quell’episodio, Rizzoli disse che l’errore di Giacomelli fu di non aver interrotto il gioco, lasciando proseguire. Esattamente quel che è accaduto ieri sera: Mariani, onde evitare di lasciar l’impressione di non aver deciso, ha fischiato un inesistente fallo in attacco di Milik.

IL RIGORE – “In realtà si trattava di un calcio di rigore molto evidente: Bremer si è disinteressato del pallone trascinando a terra l’attaccante del Napoli che appariva nelle condizioni per deviare verso la porta il pallone. Nel caso in cui Mariani avesse assegnato il calcio di rigore, Bremer avrebbe dovuto essere ammonito”.

IL VAR – Per Marelli infine è discutibile anche il VAR fosse fuori causa: “Mariani ha fischiato qualcosa che non è mai accaduto (impossibile anche ipotizzare un fallo di Milik). E’ vero, si tratta dell’entità di una trattenuta e pertanto dovrebbe essere di esclusiva competenza dell’arbitro, ma è altrettanto vero che il fallo di Milik non esiste nemmeno in via ipotetica”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...