Virgilio Sport

Rigori, che maledizione: nessuno sbaglia come il Milan, la classifica dei penalty

La classifica dei tiri dal dischetto in A non lascia spazio a dubbi, tra penalty assegnati e tiri realizzati: quanto incidono gli errori dei rossoneri

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

La Serie A si lascia alle spalle un weekend caratterizzato da pesanti errori dal dischetto, che hanno condizionato non poco i risultati finali delle partite valevoli per la 22a giornata di campionato. La classifica dei rigori, del resto, parla chiaro. Dall’infallibilità dell’Inter, complice la freddezza di Hakan Calhanoglu, all’imprecisione del Milan di Pioli, protagonista in negativo sabato scorso con Giroud e Theo Hernandez.

Classifica Rigori Serie A: Milan, i primi due errori pesano

Gli ultimi due errori di San Siro, in occasione di Milan-Bologna, sono costati punti pesanti alla squadra allenata da Stefano Pioli, prima fermata dal portiere Skorupski e poi dal palo alla sinistra dell’estremo difensore polacco. Prevedibile la conclusione di Giroud, sul primo tentativo, sfortunato il mancino di Theo Hernandez, che si è poi inutilmente catapultato sulla respinta del legno.

Dal dischetto, male anche la Juventus di Massimiliano Allegri: due penalty sbagliati e due segnati da Dusan Vlahovic, croce e delizia in questo fondamentale, nonostante un sinistro di assoluto livello. Due errori anche per il Napoli, che ne ha calciati ben sette. Nessuno sbaglia più dell’Hellas Verona, che ha sprecato ben quattro occasioni su sei tiri dagli 11 metri. L’ultimo, però, è andato a buon fine, con Suslov che non ha sbagliato sotto la Curva Sud del “Bentegodi” nello scontro diretto con il Frosinone.

Nel weekend dedicato alla 22a giornata di Serie A, sono stati sbagliati la bellezza di cinque rigori. Una statistica clamorosa, considerando che non si registrava uno score negativo di questo tipo da 64 anni. Nel 1960, fallirono l’appuntamento con il gol Sergio Cervato della Juve, Giancarlo Cella del Torino, Luigi Bodi del Napoli e Clemente Gotti del Lecco, ipnotizzato due volte nella stessa partita.

Inter infallibile dal dischetto con Calhanoglu

Salta inevitabilmente all’occhio il dato relativo ai rigori realizzati dall’Inter di Simone Inzaghi, che è anche la squadra a cui ne hanno assegnati di più nella prima parte di campionato. Freddissimo dagli 11 metri Hakan Calhanoglu, che vanta un nove su nove in Serie A. Numeri importanti, che consentono ai nerazzurri di andare sul dischetto con una buona dose di serenità.

Con meno rigori a disposizione, rispetto a Lautaro e compagni, sono risultati infallibili anche Frosinone, Sassuolo, Lazio, Lecce e Genoa, mentre hanno realizzato il solo penalty a favore squadre come Empoli, Salernitana, Torino e Atalanta. Da sottolineare, in particolare, il dato dei ciociari, con un invidiabile sei su sei. La qualità del sinistro di Matias Soulé non si discute.

Rigori, il confronto con i top campionati europei

Per quanto riguarda il rapporto rigori segnati/rigori sbagliati, è impietoso il confronto con i top campionati europei. Infatti, solo la Ligue 1 registra un dato peggiore della Serie A, con una percentuale che non supera nemmeno il 75% di penalty realizzati. Il massimo campionato italiano, dal canto suo, va appena oltre il 76%.

Quasi infallibili in Premier League, dove hanno centrato il bersaglio in 55 occasioni su 61 rigori concessi. Più dell’81% di tentativi realizzati in Liga, con 53 tiri a segno su 65. Percentuali piuttosto basse anche in Bundesliga, con un 76,8% che si avvicina al dato italiano, con 53 rigori realizzati su 69 assegnati.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...