Virgilio Sport

Sarri snobba la Juventus e glissa sul rinnovo

Il tecnico del Napoli promuove la prestazione della squadra contro il Milan. Soddisfatto anche Gattuso: "Possiamo alzare l'asticella".

Pubblicato:

Sarri snobba la Juventus e glissa sul rinnovo Fonte: 123RF

La Serie A si è ammalata di pareggite e Milan e Napoli non fanno eccezione. Con l’avvicinarsi della fine del campionato piovono i pareggi, in particolare senza reti. Quello tra Milan e Napoli ha avuto il veleno nella coda, è proprio il caso di dirlo. Prima la paratona di Donnarumma su Milik a negare agli azzurri un altro successo in extremis come contro il Chievo, poi la tensione dopo il triplice fischio di Banti, scatenata da qualche parola di troppo di Biglia, non gradita dai napoletani e da Maurizio Sarri.

Al termine della gara, però, ai microfoni di ‘Premium Sport’, il tecnico azzurro ha dribblato la polemica sul parapiglia finale (“Avevo l’impressione che Biglia avesse fatto un gesto a Insigne come a dirgli che lo aspettava negli spogliatoi, poi ci ho parlato e mi ha spiegato”), per poi accendersi alla domanda storicamente meno gradita, quella sul cammino della Juventus…: “A noi non ci interessa quello che fa la Juventus, stiamo facendo il nostro percorso. Oggi la squadra ha fatto quello che doveva fare, abbiamo fatto un’ottima partita, se questa partita fosse stata giocata all’andata ci avrebbero esaltati. In questo momento della stagione si guardano solo i risultati e allora dobbiamo pensare solo all’Udinese”. Se ci sono punti da rimpiangere, sono altri…: “L’unico rammarico resta la partita di Sassuolo: se avessimo avuto la stessa attenzione, avremmo preso punti in più”. Muro anche sul tema rinnovo: “E’ un discorso che in questo momento penso non interessi né a me, né al presidente. Fra me ed Aurelio il problema non è economico, la disponibilità del presidente mi sembra totale. La mia volontà? Se posso far contento questo popolo rimango volentieri, altrimenti rimango meno volentieri”.

Dall’altra parte, Rino Gattuso sorride, seppur a denti stretti. Il terzo pareggio nelle ultime quattro partite serve a poco anche in chiave Europa League, perché le concorrenti sono vicine. Vero è che è passata un’altra giornata, ma per chi sognava altro fino a 20 giorni fa non è semplice essere ottimisti: “Sapevamo di dover concedere qualcosa, ma l’atteggiamento della squadra è stato positivo. Siamo sulla strada giusta, questa partita ci può far alzare l’asticella: siamo ancora un po’ lontani da Juve e Napoli, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. La Champions? La matematica non ci condanna ancora, ma i punti sono tanti”. Se l’attacco non ha brillato, con Kalinic e André Silva deludenti, la difesa ha fatto un figurone nonostante la coppia di centrali quasi inedita. A salvare il risultato ha però pensato Donnarumma, alla centesima in A: “Mi è piaciuta la difesa, Zapata e Musacchio si sono comportati bene anche se avevano giocato solo due volte insieme quest’anno. Gigio? Al di là della parata sono contento per come ha gestito l’inizio dell’azione. Deve rivedere la partita ed essere contento, ha fatto una grande gara a livello tecnico” ha concluso Gattuso.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...