,,
Virgilio Sport SPORT

Ibrahimovic, nuovo caso: polemica con una stella dello sport

Querelle tra il rossonero e LeBron James noto per il suo attivismo e per il suo coinvolgimento in prima linea su temi di natura sociale

Botta e risposta, a distanza, tra due fuoriclasse, Zlatan Ibrahimovic e LeBron James. Entrambi non hanno troppi peli sulla lingua, come hanno dimostrato in diverse occasioni, con il giocatore dei Lakers che da sempre si è distinto anche per il suo attivismo sociale e politico fuori dal campo.

Una cosa che secondo Ibra non è idonea a uno sportivo: qualche giorno fa lo svedese del Milan aveva dichiarato di non gradire l’intervento su temi extra sportivi da parte di campioni dello sport.

In un’intervista alla UEFA, spiegava: “LeBron mi piace molto. Quello che fa è fenomenale, ma non mi piace quando le persone con qualche tipo di ‘status’ parlano di politica. Fai quello in cui sei bravo. Fai quello che fai. Io gioco a calcio perché sono il migliore nel giocare a calcio. Non faccio politica. Se fossi stato un politico, avrei fatto politica. Questo è il primo errore che le persone famose fanno quando si sentono arrivate. Per me meglio tenersi lontano da questi argomenti, e fare quello in cui si è bravi, altrimenti rischi di non farci una bella figura”.

Le parole dell’attaccante sono arrivate dritte all’orecchio della stella dei Lakers che nella notte ha guidato i suoi alla vittoria su Portland (102 a 93). In conferenza stampa il numero 23 risponde così alle critiche del rossonero: “Divertente che queste parole vengano da lui, perché nel 2018 in Svezia ha fatto le stesse cose  – che non si fa cogliere impreparato sul tema – Non era stato lui, quando era tornato in patria, a dire che sentiva un certo tipo di razzismo in campo solo perché il suo cognome era diverso da quello degli altri? Era lui, giusto?”

Una affermazione forte in cui non nomina mai Ibra che nel 2018 in maniera esplicita aveva parlato di razzismo e discriminazione nei suoi confronti per le sue origini.

LeBron è un fiume in piena e risponde spiegando di non parlare di temi politici tanto per ma di farlo solamente dopo essersi documentato e informato: “Non c’è modo che io stia zitto, che mi limiti allo sport: capisco quanto sia potente la mia voce, quanto usando la mia piattaforma possa aiutare a combattere le ingiustizie, quelle che vedo nella mia comunità. Ho i 300 ragazzi della mia scuola di Akron a cui pensare, che vedono ingiustizie ogni giorno. Hanno bisogno di una voce, e io voglio essere la loro voce”.

La fama di Ibrahimovic da provocatore colpisce ancora, ma di certo ha trovato pane per i suoi denti.

 

OMNISPORT | 27-02-2021 12:34

Ibrahimovic, nuovo caso: polemica con una stella dello sport Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...