Virgilio Sport

Scintille tra Valentino Rossi e Dovizioso dopo il duello di Assen

Lo scontro è costato a entrambi il podio.

Pubblicato:

Scintille tra Valentino Rossi e Dovizioso dopo il duello di Assen Fonte: 123RF

Il duello nel finale della corsa di Assen tra Valentino Rossi e Andrea Dovizioso ha lasciato qualche scoria nel dopo gara: entrambi hanno perso la possibilità di lottare per il podio proprio dopo un sorpasso al limite del numero 4 ai danni del Dottore.

“Il suo è stato un sorpasso molto aggressivo – ha analizzato così la manovra il numero 46, che ha chiuso quinto -, come ce ne sono stati molti altri, ma più che altro non è stato un sorpasso strategicamente molto intelligente, e così ci siamo ritrovati indietro. Senza quel sorpasso un po’ forzato, potevamo fare secondo e terzo. Non è stato intelligente perché non era il posto giusto per passarmi, perché lì passavo veramente forte. Io poi sono andato da lui e gli ho detto ca…, lui mi ha detto che stavamo battagliando tutti, capita… Peccato soprattutto perché invece che tre spagnoli sul podio, magari c’erano uno spagnolo e due italiani”.

Questo invece il parere, sempre a Sky, di Andrea Dovizioso, quarto: “Lui ci è rimasto male ed è normale. Abbiamo staccato ed eravamo pari. Diciamo che in questo caso chi è all’interno decide la staccata. Lui era all’esterno, ha mollato i freni ma poteva decidere fino a un certo punto. Poi io sono riuscito a rimanere in pista. Diciamo che rispetto agli altri contatti questo è stato niente…”.

Sulla gara, comunque, Rossi è soddisfatto: “E’ stata una gara bellissima, sono contento di essere stato lì a lottare. E’ un peccato non essere sul podio, è stata tosta perché tutti avevano il testosterone al 100%. E’ stato bello, ci sono stato delle bellissime battaglie. Tamponamento Lorenzo? Ha tagliato un po’ troppo sul cordolo, io avevo già riaperto il gas a 200 km/h, l’ho preso bene e forse l’ho anche aiutato a tirarsi su. Poi ho cercato di aspettare un attimo lì dietro per giocarmi alla fine e bisognava gestire la gomma”.

Lo stato della Yamaha: “La moto è la stessa. Questa è una pista che ci aiuta, qui in curva va molto forte. Rimangono i problemi in accelerazione. Possiamo lottare per il secondo e il terzo, alla fine. Purtroppo, dipende molto dalla pista. Ero molto veloce quando potevo guidare per fare i tempi, però andare via era dura”.

 

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...