Virgilio Sport

Scontro Cragno-Ronaldo, la versione dell'agente del portiere

"Cristiano non voleva far male ad Alessio, ma ha avuto troppa foga: l'arbitro doveva espellerlo ed il Var intervenire": così Graziano Battistini dopo il discusso episodio della partita della Sardegna Arena.

15-03-2021 21:18

Scontro Cragno-Ronaldo, la versione dell'agente del portiere Fonte: Getty Images

Prima il rischio di un’espulsione clamorosa e poi la tripletta. Cristiano Ronaldo ha vissuto emozioni forti alla Sardegna Arena nella partita vinta 3-1 dalla Juventus contro il Cagliari.

L’intervento scomposto sul portiere rossoblù Alessio Cragno ha fatto discutere così come la decisione dell’arbitro Calvarese di estrarre solo il cartellino giallo e quella del Var di non intervenire per correggere la decisione del fischietto abruzzese.

Sul tema ha detto la propria Graziano Battistini, agente di Cragno, intervenuto a ‘Radio Kiss Kiss Napoli’.

“Non c’è dubbio che Ronaldo non abbia fatto quell’intervento per far male – ha detto l’ex portiere di Atalanta, Udinese, Verona e Bari – però la sua foga per cercare di fare gol gli ha fatto perdere la ragione. È andato d’istinto e l’intervento era da punire con il cartellino rosso. Il Var non è intervenuto, questo è davvero molto discutibile. Inconsciamente credo ci sia stato un timore reverenziale da parte dell’arbitro nei confronti del campionissimo”.

“Per fortuna Alessio sta bene, poteva finire all’ospedale” la conclusione. 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...