,,
Virgilio Sport SPORT

Scudetto Inter: Moratti gode, Materazzi punge Juventus e Milan

L'ex presidente nerazzurro ha parlato anche della possibilità di rivedere Mourinho in Italia su un'altra panchina: "Gli allenatori sono così".

Adesso è ufficiale: l’ Inter è campione d’Italia. Uno scudetto atteso 11 anni, anche dall’ex presidente Massimo Moratti , che a Repubblica ha elogiato Antonio Conte dopo questa stagione fantastica: ” Antonio Conte ha fatto un lavoro eccezionale. La dirigenza lo ha supportato. Festa? Mi metterò addosso una maglia dell’ Inter . Ne ho parecchie, ho solo da scegliere. A fine carriera molti dei miei giocatori me ne hanno regalate di bellissime e importanti. Ma quele sceglierò non lo dico, non voglio scontentare nessuno”.

Moratti si è complimentato anche con Zhang : “Con lui ci siamo mandati diversi messaggi, gli ho fatto i complimenti per il lavoro che sta facendo. Mi ha scritto che vuole incontrarmi nei prossimi giorni e lo farò molto volentieri. A me lui piace moltissimo, così come mi piace suo padre. Spero davvero che l’Inter resti alla loro famiglia ancora a lungo. Ovviamente, con Conte in panchina”.

L’unico a “rovinare” la festa dell’ Inter è stato Mourinho , che in giornata non ha nascosto l’eventuale possibilità di tornare in Italia e allenare un’altra squadra dopo l’ Inter : “Gli allenatori son così, e non bisogna prendersela. A Mourinho vorremo sempre bene – sottolinea Moratti -, qualsiasi scelta faccia, e ci mancherebbe altro. Dovesse tornare in Italia sarebbe una bella cosa, saprebbe divertire, interessare e stimolare tutto il mondo del calcio, come ha fatto ovunque. Gli auguro tutto il meglio”.

Tra i primi tifosi a festeggiare l’ Inter , non poteva mancare Marco Materazzi , uno dei simboli dell’Inter del Triplete: “Un aggettivo per questo scudetto? Bello. Intanto perché spodestiamo la Juve – spiega a La Gazzetta dello Sport -, cui facciamo tanti complimenti per gli anni passati, ma che ora si deve scansare. Lo scudetto dell’ Inter è stra meritato”. 

Un commento finale anche su  Barella , uno dei protagonisti della scudetto. L’ex difensore nerazzurro ha punzecchiato anche il  Milan e ancora la Juve : “Nicolò gioca ogni pallone come se fosse l’ultimo della vita. La svolta nel derby, se credi di essere il re di Milano e ti ritrovi sotto…In ottica Champions vedo male anche i bianconeri. Con Conte si può aprire un ciclo”.

OMNISPORT | 02-05-2021 18:24

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...