Virgilio Sport

Diritti TV Serie A, Coppa Italia e Supercoppa, altra fumata nera dall'assemblea di Lega: che cosa succede ora

La Lega Serie A ha bocciato le proposte di Rai e Mediaset sui diritti TV per Coppa Italia e Supercoppa italiana. Proseguono anche le trattative per il campionato.

14-07-2023 18:27

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

C’era attesa per l’assemblea di Lega che oggi avrebbe dovuto portare novità importanti in tema di diritti TV per le massime competizioni del calcio italiano dal 2024. Serie A, Coppa Italia e Supercoppa italiana restano, però, ancora alla ricerca di una emittente. C’è tempo fino a inizio agosto per trovare un eventuale accordo con DAZN, Sky, Rai e Mediaset, altrimenti sarà rivoluzione.

Diritti TV, la Lega boccia all’unanimità le offerte pervenute

Nulla di fatto sui diritti TV del calcio per le stagioni dalla 2024. L’assemblea della Lega riunitasi oggi in videoconferenza per analizzare le proposte giunte non ha, infatti, prodotto la tanto attesa fumata bianca e le contrattazioni sono destinate a proseguire, vista la “decisione persa all’unanimità di non accettare le offerte pervenute“.

Coppa Italia e Supercoppa, rifiutate offerte Rai e Mediaset

In particolare, la scelta riguarda Coppa Italia e Supercoppa italiana nel triennio 2024-2027, con Rai e Mediaset a contendersene i diritti. La Lega Serie A non ha, però, ritenuto all’altezza le offerte fatte pervenire nella giornata di ieri dai due broadcaster in corsa. Si andrà, così, come si legge nel comunicato diffuso dalla Lega, a una “successiva fase di trattative private, che sarà attivata con i due offerenti nel corso delle prossime settimane”.

Proseguono le trattative sui diritti tv della Serie A

Rinviata ogni decisione anche sulle assegnazione dei diritti TV del campionato di Serie A. Le trattative con DAZN, Mediaset e Sky per il campionato destinate a proseguire. Nella nota, la Lega spiega, infatti, come “i Club torneranno a riunirsi entro la fine del mese di luglio per proseguire le valutazioni all’esito delle trattative private con i 3 broadcaster interessati. Nel corso della riunione le Società hanno inoltre proseguito gli approfondimenti sulla strategia per i diritti audiovisivi internazionali e sui pacchetti Betting&Dati e hanno, infine, approvato il bilancio preventivo di Lega Serie A per la stagione 2023-2024“.

Ipotesi Canale di Lega Serie A sempre più concreta

La speranza è quella di arrivare, nel corso degli incontri di fine mese, a una soluzione positiva. La dead line delle trattative è, infatti, fissata per il prossimo 2 agosto, e rappresenta l’ultima possibilità per giungere a un accordo. In caso contrario, si procederà infatti con l’apertura delle buste contenenti le offerte di acquisto fatte pervenire e dai sei soggetti interessati alla realizzazione del Canale di Lega Serie A. E si entrerà ufficialmente in una nuova era del calcio in TV.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...