,,

Virgilio Sport SPORT

Spalletti-Caressa, il botta e risposta in tv diventa virale

Fiorentina-Inter e un dopo partita al veleno: l'allenatore dell'Inter attacca il conduttore di Sky Sport, che replica.

“Prima regola per un allenatore, mai commentare a caldo in pubblico una partita contestata sul piano arbitrale”. I protagonisti delle panchine, in Italia e all’estero, si propongono settimanalmente di rispettare questo comandamento, ma obblighi di natura contrattuale li portano davanti alle telecamere. C’è chi, come Massimiliano Allegri, riesce quasi sempre a controllare i nervi, almeno nei confronti della classe arbitrale, e chi ha un carattere più esplosivo, come Luciano Spalletti.

Ecco allora che lo sfogo dell’allenatore dell’Inter al termine della più che vibrante partita contro la Fiorentina, che ha visto i nerazzurri raggiunti sul 3-3 al minuto numero 101, è immediatamente diventato virale sui social.

Il tecnico toscano ha attaccato Fabio Caressa, conduttore di ‘Sky Calcio Club’, “reo” di non aver preso posizione in maniera netta sull’episodio decisivo della partita, il presunto fallo di mano di Danilo D’Ambrosio su tiro-cross di Chiesa all’undicesimo minuto di recupero, punito con il rigore dall’arbitro Abisso che non ha cambiato opinione neppure dopo il ricorso al Var: “Ho visto le immagini e ho sentito come le commentavi – l’affondo di Spalletti – I tuoi continui ‘potrebbe essere’, hai detto quattro volte ‘potrebbe essere’. La cosa è chiara, non dovete fare una votazione in base a come siete tifosi. Avete detto ‘potrebbe essere’, invece è petto netto. Non potrebbe essere niente, si vedeva anche dalla panchina. Eravamo sicuri che non fosse mano, lo abbiamo visto tutti e dieci quelli che eravamo in panchina. Non potrebbe essere proprio niente”.

Caressa ha retto il confronto, comprendendo la frustrazione di Spalletti, ma anche rispondendo piccato alle accuse di parzialità:  “Non è vero Luciano, non abbiamo detto assolutamente questo. Anzi, abbiamo detto che se anche il pallone fosse scivolato sul braccio non sarebbe stato rigore. Abbiamo detto tutti che era rigore quello per l’Inter e non era rigore quello per la Fiorentina. Ci conosciamo da 20 anni, che devo fare? Devo insultare l’arbitro? Lavoriamo da 30 anni ma tifosi de che? Comprendo la tua rabbia, sarei infuriato anche io, ma non posso accettare questa cosa”.

Spalletti è infine parzialmente tornato sui propri passi, ricomponendo lo scontro: “Forse non dovrei venire a parlare dopo queste partite e probabilmente non ho sentito la prima parte del vostro discorso”

SPORTAL.IT | 25-02-2019 11:45

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...