,,

Virgilio Sport

Tennis, Alcaraz: «Sinner mi ha sorpreso»

Il tennista spagnolo, numero 4 al mondo, ha parlato dei recenti k.o per mano degli italiani

07-08-2022 11:31

Tennis, Alcaraz: «Sinner mi ha sorpreso» Fonte: Getty Images

Carlos Alcaraz è il nuovo fenomeno del tennis. 19 anni e già numero 4 al mondo con 5 titoli ATP. L’allievo di Juan Carlos Ferrero.

Ultimamente qualche intoppo in una stagione perfetta con due sconfitte in finale per mano di Musetti e Sinner. Proprio di questo ne ha parlato in un’intervista a Gazzetta dello Sport.

«L’ Italia me gusta moltissimo, e mi sono sempre trovato bene. Per questo si salva, altrimenti non ci verrei più: gli italiani mi hanno dato qualche dispiacere di troppo ultimamente (se la ride ancora, ndr). Prima Berrettini, poi Musetti e due volte Sinner. Sono giocatori tutti molto forti e con caratteristiche completamente differenti. Mi hanno dato davvero del filo da torcere, anche se in alcuni casi la vittoria mi è mancata per qualche piccolo dettaglio. Sinner è sicuramente quello che più mi ha sorpreso. Contro Berrettini sapevo a cosa sarei andato incontro, conoscevo il suo stile, con Musetti uguale. Jannik però mi ha sorpreso: per il modo dl stare in campo e per il livello di aggressività che riesce a esprimere in ogni scambio. In campo ci diamo battaglia ma fuori siamo tutti amici».

Sulle prime di sconfitte in finale ad Amburgo e Umago, ammette: «All’inizio mi è presa male, lo ammetto. Forse l’ho vissuta in modo più drammatico del dovuto. Poi, col passare del tempo, e ripetendo la stessa esperienza una settimana dopo, ho capito che a volte perdere può pure fare bene, perché ti insegna come reagire. Impari a gestire meglio i tuoi sentimenti. […] Ora andiamo in America, lì ho vinto Miami e fatto semifinale a Indian Wells, l’obiettivo è giocare al massimo livello possibile e guadagnare tanti punti. E poi c’è Io Us Open: a New York voglio fare quel che non mi è riuscito negli altri Slam, ovvero andare oltre i quarti».

Non manca poi la domanda su cosa gli manchi per vincere uno Slam: «Penso di esserci abbastanza vicino visto che ho raggiunto i quarti. Fino a ora mi è mancato qualcosa. magari un po’ di esperienza nei match 3 set su 5, ma non sono lontano dall’arrivarci. Non ho una preferenza su quale vincere prima… Non mi sembra il caso di fare lo schizzinoso sui titoli Slam».

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...