Virgilio Sport

Tragedia al Tourist Trophy 2023: muore in gara Raul Torras Martinez, 267esima vittima della competizione dell'Isola di Man

Il pilota spagnolo è morto durante una delle fasi più rischiose di questa competizione dalla celebre tradizione nel motorsport: è la 267a vittima del Tourist Trophy

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Raul Torras Martinez, pilota spagnolo, è morto oggi 7 giugno 2023 durante la competizione più celebre dell’Isola di Man e della Gran Bretagna. Il campione iberico aveva 46 anni ed era uno dei più rodati e affezionati partecipanti a questa gara, dal fascino notevole per gli appassionati, dato che risultava iscritto per la quinta volta in carriera a questa due settimane che si tiene in Inghilterra su una delle più celebri località inglesi e che deve notorietà anche grazie a questa speciale competizione sportiva.

L’annuncio del decesso è stato confermato martedì, purtroppo, direttamente dagli organizzatori: Torras Martinez è la 267a vittima del Tourist Trophy.

Torras Martinez muore al TT: la dinamica dell’incidente

L’incidente si è verificato al terzo e ultimo giro della gara Supertwin, nel tratto Alpine, tra il sedicesimo e il diciassettesimo miglio del percorso: Torras era legato al team Toll Racing e aveva deciso di prendere parte alle gare di tutte le categorie con Honda, Yamaha e Aprilia, dopo i precedenti che a partire dal 2017 lo avevo condotto qui.

Una tragedia, la sua, che riapre di certo un tema da sempre complicato da affrontare: la sicurezza in gara, per competizioni come questa e non solo, che riservano ancora troppo spesso delle morti tra i piloti. Anche sulle piste della MotoGp e delle serie inferiori, purtroppo, gli incidenti si vanno presentando con risvolti analoghi.

Ad aprile è morto a Misano Fabrizio Giraudo, ma guardando indietro l’elenco dà i brividi: tra i giovanissimi gli incidenti sono tanti, anche se la sicurezza è migliorata, indubbiamente, e così anche lo standard in dotazione ai piloti.

Lo spagnolo più veloce di sempre

Martedì, poco prima della tragedia, aveva registrato il suo giro più veloce di sempre raggiungendo una velocità media di 125,47 MPH.

“Raul è stato lo spagnolo più veloce di sempre ad aver doppiato il percorso del TT”, hanno dichiarato gli organizzatori. Un risultato prestigioso a livello personale, che alla luce della sua drammatica scomparsa non ha forse molto senso.

Il TT perde un pilota esperto: Raul aveva gareggiato anche alla North West 200, all’Ulster Grand Prix e al Macau Grand Prix. L’organizzazione ha reso omaggio a Raul con un post sui social:

“È con grande tristezza che l’Isle of Man TT Races può confermare la perdita di Raul Torras Martinez a seguito di un incidente nell’ultimo giro della prima Supertwin Race dell’Isle of Man TT Races 2023”. E infine: “Il sorriso di Raul era contagioso e il suo amore per il TT e lo sport delle corse su strada era evidente a chiunque avesse la fortuna di incontrarlo”.

La storia del Tourist Trophy e la lotta per la sicurezza

Le gare del TT si svolgono dal 1907 e l’evento è considerato uno dei più pericolosi nel motorsport: sei concorrenti sono morti lo scorso anno e Torras Martinez è stata la 267a vittima nella storia di questa gara affascinante, ma altrettanto pericolosa; durante la scorsa edizione sono deceduti un padre e un figlio sono stati tra coloro che hanno perso la vita durante la competizione.

Il pilota Roger Stockton, 56 anni, e il passeggero 21enne Bradley, di Crewe, in Inghilterra, sono morti in seguito a un incidente ad Ago’s Leap nell’ultimo giro della seconda gara di sidecar.

“Cerchiamo di gestire il rischio molto meglio di quanto fatto in passato”, ha dichiarato Gary Thompson, capo del TT, tramite Sky News.

‘I corridori firmano, conoscono il rischio. E, quasi per loro, questa è la sfida. Per noi, cerchiamo di ridurre questo rischio senza sottrarre i concorrenti alla sfida.’

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...