Virgilio Sport

Volley, al via il campionato: ecco che regole sono cambiate

Comincia, con svariate novità, il 74esimo Campionato Italiano di SuperLega 2018/2019.

Pubblicato:

Volley, al via il campionato: ecco che regole sono cambiate Fonte: 123RF

Il  74esimo Campionato Italiano di SuperLega 2018/2019 è al via. Ma come è cambiato il torneo nazionale di pallavolo maschile di massima serie? L’ufficio stampa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora lo ha spiegato a tutti con una sorta di vademecum.

Ai nastri di partenza la SuperLega vedrà quattordici squadre: Sora, Perugia, Civitanova Marche, Modena, Trento, Verona, Milano, Ravenna, Padova, Monza, Latina, Vibo Valentia, Castellana Grotte, Siena. Alcune di loro, i quattro top club, quelli che la scorsa settimana hanno disputato la due giorni perugina contendendosi la SuperCoppa Italiana vinta dalla Azimut Leo Shoes Modena, punteranno a Scudetto, Coppa Italia e Coppe Europee, altre si porranno l’obiettivo di centrare i Play Off cercando di arrivare il più in alto possibile, e le restanti tra cui Sora, vivranno e lotteranno gara su gara per la salvezza. Sono tornate infatti le retrocessioni, saranno tre le squadre che scenderanno dalla Superlega alla Serie A2 a fronte di una sola promozione dalla A2 alla Superlega. L’obiettivo, scrivono dalla Lega Volley, è quello di “arrivare a 12 partecipanti per il campionato 2020/21”.

Nel roster invece, ogni formazione potrà avere in totale quattro extracomunitari, mentre in campo dovranno essere sempre presenti almeno tre italiani.

 Le novità assolute riguardano palette, numeri e cartellini.

Con la implementazione dei tablet, che consentono alla panchina, agli arbitri e al computer del referto di scambiarsi informazioni in tempo reale, non occorre più segnalare visivamente quale giocatore viene richiamato dal campo. Abolite dunque le palette con il cambio dei giocatori richiesto dalla panchina digitando il numero di maglia sul tablet. Una volta autorizzata dall’arbitro, l’informazione sul cambio si autocompila sul referto elettronico.

La numerazione delle maglie da gioco è stata ampliata dal n.1 al 99. Questo, come già accade in altri sport, potrà consentire a tutti i giocatori del massimo campionato di scegliere un proprio numero e avere la possibilità di mantenerlo in carriera.

All’insegna del Fair Play e della riduzione dei tempi morti invece, l’introduzione del cartellino verde. Potrà essere assegnato solo sui tocchi a muro: il giocatore che si autodenuncia e che ammette di avere toccato la palla senza dover ricorrere all’uso del video check, verrà premiato con il cartellino verde e, alla fine della stagione, la squadra e il giocatore che avranno collezionato più cartellini verdi, saranno premiati con il quantum devoluto per un’operazione benefica.

In SuperLega da quest’anno anche il terzo arbitro e il nuovo Regolamento circa gli impianti sportivi.

Seduto al fianco della postazione Video Check, il terzo arbitro valuterà l’esito dei replay comunicandolo via radio alla coppia titolare e, in caso di necessità, assolverà anche il ruolo di arbitro di riserva.

Le gare di regular season invece dovranno essere giocate in strutture da almeno 3.000 spettatori di capienza, con il numero che sale per la finale scudetto a 4.000.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...