Virgilio Sport

Ymer vittima della sua stessa follia: all'ATP di Lione distrugge la sedia dell'arbitro a racchettate per un punto contestato

Lo svedese è stato protagonista di un gesto inammissibile: ecco il video dell'accaduto. Inevitabile la squalifica per lui

25-05-2023 09:30

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

A distanza di ore, quel suo gesto dettato dall’isteria (possiamo scriverlo, viste le conseguenze) è ancora uno dei trend per quel che riguarda i contenuti: Mikael Ymer ha centrato con la sua racchetta, durante la partita contro il francese Arthur Fils all’ATP 250 di Lione, la sedia del giudice. Lo svedese, per un punto contestato, ha sferrato una racchettata che ha chiuso il match. E vi spiegamo perché e come.

Ymer, raptus ingiustificabile a match in corso a Lione

Ymer ha infatti incominciato a contestare, senza ottenere ascolto e considerazione: forse, a detta del giudice quel punto era tale e non vi erano i presupposti, ai sensi del regolamento, per rivedere l’assegnazione.

Un punto sul quale Mikael si è avvitato, ha concentrato un’attenzione eccessiva, si è innervosito fino a perdere obiettivamente il controllo cosa che, a questi livelli, è inammissibile anche per via dell’immagine pubblica veicolata. E ciò senza considerare le regole vigenti e affidate ai giudici presenti in campo.

La sedia dell’arbitro distrutta in diretta

L’episodio clou ha la sua collocazione nel corso dell’11° game nel primo set, esattamente quando Ymer ha incominciato a discutere insistentemente con il giudice di sedia Rogerio Santos, che però non ha ritenuto fosse il caso di scendere e di constatare se il segno contestato dallo svedese fosse da riconsiderare. Sul break subito sul 6-5, Ymer si è sfogato così come vedete contro la sedia, squarciandone la base a colpi di racchetta emulando, forse, John McEnroe e altri predecessori.

Un comportamento inammissibile, ai sensi del regolamento e per la filosofia che da sempre accompagna questo sport e la disciplina e l’etica che dovrebbero costituire il faro, in campo. Per lui inevitabile la squalifica e la vittoria, dunque per l’avversario. Oltre a una figuraccia di portata planetaria, anche grazie a questo video ormai virale.

Chi è Mikael Ymer

Fratello di Elias, certezza del tennis svedese Mikael (classe 1998) ha disputato una finale in singolare nel circuito maggiore al Winston-Salem Open 2021, mentre in doppio si è aggiudicato il titolo assieme al fratello Elias Ymer allo Stockholm Open 2016.

I suoi migliori ranking ATP, fino ad ora, sono stati il 57º in singolare nel marzo 2023 e il 187º in doppio nell’ottobre 2017. È stato il nº 3 del mondo tra gli juniores e ha esordito nella squadra svedese di Coppa Davis nel 2015 in cui gioca proprio con il fratello.

Ymer vittima della sua stessa follia: all'ATP di Lione distrugge la sedia dell'arbitro a racchettate per un punto contestato Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...