,,
Virgilio Sport SPORT

Zidane, parole d'addio in conferenza: la Juventus aspetta

Zidane si appresta a giocarsi la Liga nell'ultima giornata di campionato, e in conferenza stampa pronuncia parole che a detta di molti sembrano un vero e proprio addio. Cosa farà ora la Juventus?

Ormai ci siamo. Siamo davvero vicini alla fine della stagione nei principali campionati europei, e nonostante gli Europei alle porte, assisteremo ad un vero e proprio valzer sulle panchine dei maggiori club che monopolizzerà l’attenzione dei giornali per parecchio tempo. In casa Juventus si continua a monitorare la situazione legata a Zinedine Zidane, tecnico del Real Madrid che proprio oggi in conferenza stampa, alla vigilia della partita con il Villarreal che potrebbe significare Liga (Atletico Madrid permettendo) ha pronunciato parole che a molti sono suonante come un vero e proprio addio. 

Riportiamo di seguito l’estratto della conferenza stampa di Zizou:

“Non è il momento di parlare del resto, non risponderò a domande sul futuro. Il Real può essere migliore senza di me? Sì, certo. Tutte le nostre energie sono concentrate sull’incontro di domani. I giocatori sono stati importantissimi, li amo e sono riconoscente perché mi hanno salvato in più occasioni. Anche i tifosi mi hanno sempre sostenuto, sono qui da 20 anni ed è la cosa migliore che mi sia capitata. Sono fortunato a essere in questo grande club, anche se questa stagione è stata complicata, ma possiamo vincere il campionato […] La cosa importante non è se io o qualcun altro resta qui”.

Parole curate, pensate, come nel solito stile di Zizou nel corso della sua breve carriera da allenatore. In gioco c’è il futuro, e come sempre, quando si parla di Zidane viene in mente subito la Juventus. La squadra di Agnelli, nella quali Zidane ha vissuto 5 anni da giocatore lasciando un marchio indelebile nella storia bianconera (e dalla cui vendita si è comprato Buffon e Nedved, mica poco). ha nel mirino il tecnico francese ormai da diversi anni, senza però mai riuscire a lanciare l’affondo decisivo. 

Dopo la vittoria della Coppa Italia, le quotazioni di Andrea Pirlo per l’anno prossimo sono leggermente salite, anche se solo la conquista del 4° posto potrebbe convincere Agnelli e Paratici a considerare l’idea. 

D’altro canto, anche se il Napoli sembra in forte pressing, il futuro di un altro ex Juventino, Max Allegri, potrebbe presto tingersi di Blanco. Non è una novità infatti come Max sia il candidato forte per sostituire proprio Zidane sulla panchina del Real Madrid (portandosi con se anche due totem bianconeri come Bonucci e Dybala, si dice). Il “Conte” Max è nelle grazie di Perez ormai da diversi anni, e dopo due stagioni a spasso rivedremo sicuramente l’ex bianconero su una panchina di prestigio. Nelle scorse settimane si è anche parlato di un suo possibile ritorno addirittura alla Juventus, quindi la situazione è davvero in divenire in questi minuti. 

Questa sarebbe la perfetta quadratura del cerchio, per tutti ad eccezione del Napoli, che col probabile addio di Gattuso e l'”improbabile” arrivo di Allegri si ritroverebbe con un cerino in mano. La trattativa sarà lunga, altre notizie usciranno, ma la strada tracciata ormai sembra davvero questa.

OMNISPORT | 21-05-2021 15:30

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...