,,
Virgilio Sport SPORT

Alessandro Michieletto: il “boy” terribile dell’Italvolley

La nazionale italiana di pallavolo si prepara a disputare la semifinale dell’Europeo e lo deve anche al giovane schiacciatore che sta brillando come una stella.

16-09-2021 08:52

E’ nato il 5 dicembre del 2001, tra poco più di un paio di mesi compirà i suoi primi 20 anni ma Alessandro Michieletto ha tutte le caratteristiche che si cercano in una vera e propria stella dello sport, e non solo della pallacanestro. Uno dei ingredienti potrebbe essere anche la delusione di Tokyo e quello spirito di rivalsa che sembra essere emerso. Alle Olimpiadi la nazionale italiana di pallavolo non ha brillato, fallendo l’accesso alle medaglie e dimostrando di aver disperato bisogno di un cambio generazionale. 

La strada all’Europeo

Conclusa la parentesi olimpica, De Giorgi ha deciso di puntare su una squadra giovane per la competizione continentale e di mettere al centro del progetto “Ale”, uno schiacciatore di 205 centimetri che sembra avere tutte le carte in regola per diventare uno uomo simbolo dell’Italvolley. Una scelta che sembra aver pagato visto che sabato gli azzurri scenderanno in campo contro la Serbia in semifinale per provare a replicare il successo delle ragazze che hanno portato a casa il trofeo soltanto qualche settimana fa. 

Il futuro è di Michieletto

Per provare a vincere gli Europei il ct De Giorgi avrà bisogno anche del miglior Michieletto, il “boy” della nazionale italiana sembra avere la pallavolo nel destino. E’ un figlio d’arte, papà Riccardo infatti è stato uno schiacciature che ha cavalcato la gloria della Pallavolo Parma dal 1985 al 1996 prima di andare a Trento di cui è anche team manager. Alessandro comincia la trafila partendo dal basso e dopo le esperienze nelle giovanili della Trentino Volley, comincia a girare per i campionati minori scalando subito dalla serie D all’esordio in Coppa Cev con Trento nel 2018-2019. 

Il fiuto per il successo

Nonostante gli anni di “Ale” siano solo 21 (e ancora da compiere), il suo palmares si è già arricchito di diverse medaglia. Due anni fa è stato protagonisti con la nazionale Under 18 capace di conquistare un bronzo agli Europei, sempre in nazionale ha centrato anche l’oro all’European Olympic Youth Festival e l’oro al campionato mondiale Under19 del 2019, argento nell’Europeo U20 disputato quest’anno in Repubblica Ceca dove ha conquistato anche il premio come miglior giocatore della competizione. 

L’ultimo traguardo

La stagione di Michieletto è stata da incorniciare, la possibilità di essere a Tokyo con la nazionale maggiori a soli 19 anni sembrava un traguardo impossibile da raggiungere ma l’ha centrato, e ora si sta prendendo la nazionale maggiore sulle spalle in questo Europeo. Ma la sua dedizione per l’azzurro potrebbe non esaurirsi con le gare all’Europeo visto che in mente ha anche l’ultima manifestazione con le giovanili, quei Mondiali juniores in programma a fine settembre In Sardegna che potrebbero diventare la ciliegina sulla torta di una stagione da ricordare. 

SPORTEVAI

Alessandro Michieletto: il “boy” terribile dell’Italvolley Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...