,,
Virgilio Sport SPORT

Antonio Conte vuole ripartire: tre opzioni dopo l'addio all'Inter

Assorbita la delusione per la mancata chiamata del Reala Madrid, il tecnico salentino resta in lizza per la panchina del Tottenham, ma attende sviluppi anche da Parigi...

La scelta del Real Madrid di richiamare Carlo Ancelotti ha destato meraviglia tra gli addetti ai lavori non solo italiani.

In discussione non c’è ovviamente la carriera del tecnico emiliano, pur reduce da esperienze non esaltanti al Napoli e all’Everton, bensì la scelta del presidente Florentino Perez di tornare sui propri passi dopo l’esonero decretato a sorpresa al termine della stagione 2014-2015, nonostante il secondo posto in Liga appena un anno dopo la conquista della storica decima Champions League della storia del club.

Tra i delusi della scelta del Real Madrid c’è sicuramente Antonio Conte, che era entrato per la seconda volta tra i papabili per la panchina dei Blancos e che per la seconda volta è stato bocciato. Prima nell’autunno 2018, quando Perez si orientò su Santiago Solari per sostituire l’esonerato Julen Lopetegui, ora la storia si è ripetuta.

Per Conte, fresco di addio all’Inter con accordo-lampo sulla buonuscita, sarebbe stato l’incastro perfetto, con l’approdo in un altro top team europeo dopo l’esperienza con il Chelsea tra il 2016 e il 2018.

E invece all’ex ct della Nazionale non resta che stare ad aspettare una chiamata, scenario insolito per chi è reduce da uno scudetto storico come quello conquistato all’Inter che ha interrotto l’egemonia della Juventus con nove tricolori consecutivi.

Conte potrebbe restare in attesa di una chiamata a stagione iniziata o più probabilmente andare ad occupare una delle ultime due panchine libere tra i top club del continente.

O meglio, l’unica libera è quella del Tottenham, ma presto potrebbe liberarsi anche quella del Paris Saint-Germain, dove l’esperienza di Mauricio Pochettino sembra già arrivata ai titoli di coda dopo meno di un anno.

Il tecnico argentino avrebbe chiesto ai francesi di venire liberato dal contratto in essere e del resto la stessa società non pare turbata dall’idea al termine di un’annata deludente chiusa con il secondo posto in campionato alle spalle del Lille e l’eliminazione in semifinale di Champions League ad opera del Manchester City poi sconfitto in finale dal Chelsea.

Conte, nel mirino anche dello stesso Everton per il post Ancelotti, ipotesi che però non scalda l’ex nerazzurro, e Pochettino potrebbero quindi dare vita ad un meccanismo ad incastro, perché l’attuale tecnico del Psg non dispiacerebbe tornare al Tottenham con il salentino a quel punto prima scelta per i francesi.

Qualora invece il presidente degli Spurs Levy decidesse di non riaccogliere Pochettino l’idea sarebbe proprio quella di puntare su Conte, a guida di un gruppo che potrebbe uscire rafforzato dal prossimo mercato nonostante l’imminente cessione di Harry Kane. Per la cui sostituzione l’ex allenatore dell’Inter è pronto a suggerire il nome di Romelu Lukaku, obiettivo però anche dello stesso Chelsea campione d’Europa.
 

OMNISPORT | 02-06-2021 12:04

Antonio Conte vuole ripartire: tre opzioni dopo l'addio all'Inter Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...