Virgilio Sport

Argentina, Gallardo pronto a mollare l’Arabia per la Selecciòn? Il retroscena

Marcelo Gallardo era stato già accostato alla nazionale argentina prima di andare all'Al Ittihad, potrebbe accadere ora in caso di addio di Scaloni

24-11-2023 10:46

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Marcelo Gallardo è da poco arrivato in Arabia Saudita e nemmeno il tempo di guidare i primi allenamenti della sua nuova squadra, l’Al-Ittihad, che già si fa forte la voce dall’Argentina che possa diventare l’erede di Lionel Scaloni, qualora l’attuale ct della nazionale argentina lasci definitivamente l’incarico. Intanto, Benzema e compagni si preparano a scendere in campo – guidati dal nuovo tecnico argentino – oggi pomeriggio ore 16:00 nella Saudi League nella sfida in trasferta contro l’Al Ettifaq di Gerrard.

Marcelo Gallardo e il suo legame con la nazionale argentina

Come noto, il nome dell’ex allenatore del River, è sempre stato legato alla nazionale per i suoi trascorsi con la maglia dell’Albiceleste (ha giocato due Mondiali, Francia 1998 e Corea-Giappone 2002) e per tutto quello che ha già dimostrato come tecnico. Due anni fa, l’attuale allenatore dell’ Al Ittihad parlò per la prima volta della possibilità di diventare ct della nazionale albiceleste:

È un desiderio di ogni allenatore. Non misuro l’età. Ci deve essere un desiderio da entrambe le parti. Devono venire a cercarti e dire: questo è quello che vogliamo fare. E poi tu dici “questo sì, questo no” . C’è essere un progetto, gente preparata, ma a che prezzo? Ti vengono a cercare dal River e ti dicono che devi venire e tu dici: dove andiamo?”

Come Gallardo potrebbe diventare ct della nazionale argentina

Allo stato dei fatti, quante possibilità ci sarebbero che Gallardo possa diventare l’allenatore della nazionale argentina nell’ipotetico caso di succedere a Scaloni in caso di un suo addio?

Come ha potuto constatare il giornale sudamericano Clarín, esiste una clausola onerosa per l’interruzione del contratto prima del giugno 2025 ma L’AFA dovrebbe sostenere un costo molto elevato per riuscire a liberare Gallardo.

L’unica difficoltà reale per Gallardo potrebbe essere il suo rapporto conflittuale con Claudio Tapia, attuale Presidente della Federazione calcistica dell’Argentina. In passato l’ex tecnico del River aveva espresso parole dure nei confronti delle questioni organizzative ma – per il suo amore profondo verso l’albiceleste – si era sempre detto disposto a sistemare i rapporti con il capo dell’Afa qualora ci fosse stata la possibilità di essere il ct della nazionale.

Marcelo Gallardo è pronto al debutto con l’Al Ittihad

Non sarà facile per Gallardo affrontare i prossimi e ravvicinati impegni di calendario dell’Al Ittihad. Quest’oggi alle 16:00 ci sarà il suo debutto sulla panchina del club della parte orientale di Jeddah e il suo primo avversario si chiama Steven Gerrard, attuale tecnico dell’ Al Ettifaq.

Intanto, dalle prime parole del nuovo allenatore dell’Al Ittihad trapela sicurezza e voglia di intraprendere questo percorso nel campionato saudita: “Sono molto emozionato, entusiasta, è una grande sfida scoprire una cultura totalmente diversa. Crescita anche, non solo sportiva, ma capendo come culturalmente possa inserirmi in questo nuovo contesto. Questo mi ha motivato molto a venire, è stato uno dei motivi principali, mi piace ciò che ha a che fare con lo sviluppo e scoprire qualcosa di nuovo mi ha motivato”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...