Virgilio Sport

Atletica, Larissa Iapichino: “Record italiano misura importante”

L'azzurra del salto in lungo non vede l'ora che si svolga il Golden Gala del 2 giugno: “Che emozione nella mia Firenze”

12-05-2023 14:59

Atletica, Larissa Iapichino: “Record italiano misura importante” Fonte: Getty Images

Medaglia d’argento ai Campionati europei indoor di quest’anno a Istanbul con il nuovo record italiano al coperto di salto in lungo, 6,97 metri. Larissa Iapichino vuole essere protagonista anche nella stagione outdoor, che vede nei Mondiali di Budapest – dal 19 al 27 agosto – l’appuntamento più importante, in vista naturalmente delle Olimpiadi di Parigi 2024.

“La preparazione prosegue molto bene e non vedo l’ora di ripartire. L’argento di Istanbul mi ha lasciato tantissima fiducia in me stessa e molta gioia, ma io riparto facendo un passo indietro. Non riparto da quello, ma da qualcosa di più semplice. Voglio continuare a migliorarmi all’aperto e cercare di saltare il più lungo che posso“.

Prima dei Mondiali ci sarà un evento da onorare eccome per Larissa Iapichino: “Il Golden Gala di Firenze del 2 giugno sarà sicuramente una grandissima emozione. Ho già capito che il pubblico sarà caldissimo, quindi sarà una fortissima emozione. Poi gareggiare nella propria città secondo me ha un significato molto emozionale, quindi davvero non vedo l’ora“.

Proprio al Golden Gala ci sarà il meglio della specialità: “Avrò delle avversarie fortissime e questa è una cosa che io apprezzo. Mi piace mettermi alla prova con le migliori, è sicuramente stimolante e aiuta anche a crearsi un bagaglio di esperienze veramente ricco, quindi onestamente sono molto entusiasta“.

Difficile, invece, proiettarsi già sui Giochi olimpici: “Lo reputo ancora un po’ presto guardare già a Parigi, anche se il pensiero c’è. Preferisco concentrarmi su uno step alla volta. In questa stagione outdoor l’appuntamento più importante sarà il Mondiale, quindi l’obiettivo sarà cercare di arrivare lì con la migliore forma possibile. Il record italiano? Non ci si penso e comunque 7,11 è una misura davvero molto importante. Vedremo come andranno le cose e se dovrà venire verrà“.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...