Virgilio Sport

ATP Montecarlo, Bertolucci amaro su Sinner: “Avrebbe vinto in finale ma tra Parigi e Olimpiadi arriva il bello”

Il commentatore Sky ed ex capitano di Davis, Paolo Bertolucci, torna sulla sconfitta di Sinner contro Tsitsipas a Montecarlo: “Errore arbitrale decisivo ma paga anche la stanchezza”

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Jannik Sinner esce sconfitto da Montecarlo. Per lui come nella passata edizione il cammino si è interrotto in semifinale. Nel 2023 fu Rune a fermare la sua corsa, quest’anno è stato un ritrovato Stefanos Tsitsipas che ha conquistato l’accesso in finale mettendo fine a un periodo molto negativo. Ma per Bertolucci il bello deve ancora venire.

Sinner: i motivi della sconfitta con Tsitsipas

Dalle pagine della Gazzetta dello Sport, Paolo Bertolucci analizza la sconfitta in semifinale di Jannik Sinner fortemente condizionata anche da un evidente errore arbitrale. “Credo che in vita mia sia stata una delle rare occasioni in cui una partita, se non decisa sia stata fortemente indirizzata da un errore così evidente da parte dell’arbitro – scrive l’ex capitano di Davis – Per fortuna il tennis è rimasto fuori dalle polemiche arbitrali che sogno nel calcio o in altri sport. Quello che è accaduto all’azzurro è uno dei motivi per cui l’occhio di falco sarà introdotto anche sulla terra rossa. Ma la sconfitta lascia l’amaro in bocca. Sinner è stato a un passo dalla vittoria e forse avrebbe potuto raggiungerla nonostante l’errore subito ma purtroppo i crampi e i problemi fisici lo hanno costretto alla resa”.

Bertolucci: “Cancellati i dubbi sulla terra rossa”

La settimana di Montecarlo restituisce però un Sinner capace di vincere e convincere anche sulla superficie che fino a questo momento gli è stata maggiormente indigesta: “Questa settimana cancella anche i piccoli dubbi – continua Bertolucci – di chi non lo vedeva primeggiare su un campo più lento. Di tutte le superfici, chiaramente la terra battuta resta quella dove forse rende meno. Il modo in cui è cresciuto anche su questa superficie certifica un giocatore che ha fatto un balzo notevole. Resta il rammarico, se Sinner avesse vinto la semifinale avrebbe portato a casa anche questo torneo”.

Obiettivo Roland Garros e Olimpiadi

La tappa Montecarlo doveva servire come momento di ambientamento e di presa di contatto con la terra rossa per Sinner che questa settimana non sarà in campo a Barcellona e concentra i suoi obiettivi su Parigi: “Adesso avrà bisogno di recupero e di mettere dentro tanta benzina perché all’orizzonte c’è la parte più importante sul rosso e poi l’Olimpiade. Lo si è visto, in alcuni frangenti ha pacato le fatiche della trasferta americana, e ha giocato in riserva. Anche coloro che si affrettano a fare i calcoli per verificare cosa manca per il numero 1 del ranking devono avere pazienza perché è solo questione di tempo”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...