Virgilio Sport

Basket Eurolega, Anadolu Efes-Virtus Bologna: trasferta durissima per le Vu nere contro una squadra in crisi nera

Seconda trasferta settimanale, stavolta sul campo dei bicampioni 2021-2022 che non se la passano per nulla bene: sono reduci addirittura da 7 sconfitte di fila.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

La tegola, questa (ormai) conosciuta: Devontae Cacok non ha mai davvero convinto da quando è sbarcato all’ombra delle due torri, ma per la Virtus sapere di non averlo più a disposizione fino al termine della stagione è comunque una brutta tegola. Anche perché nei giorni scorsi s’era parlato di lui come possibile pedina di scambio per arrivare a qualche altro prospetto, e adesso giocoforza Cacok resterà a libro paga, con tutto ciò che ne consegue. Ma stasera, quando alle 18,30 la Virtus sarà di scena a Istanbul in casa dell’Anadolu Efes, nella mente di Luca Banchi i pensieri saranno altri.

Mickey potrebbe stare fuori anche sul Bosforo

Perché Bologna ha bisogno di recuperare le forze e riprendere la corsa dopo lo stop col Maccabi, tutto sommato una frenata che ci può stare pensando alla corsa mostrata nelle ultime settimane. L’Efes non è più la schiacciasassi che ha conquistato due titoli a cavallo dell’era Covid, ma rimane un avversario scomodissimo al netto di qualche passo falso di troppo che le ha minato il terreno (è reduce da 7 sconfitte di fila). E una Virtus senza Cacok e (soprattutto) Dobric dovrà tenerne conto, consapevole che serate come queste nascondono sempre tante insidie.

Il rientro di Jordan Mickey, che col Maccabi è stato tenuto ancora a riposo precauzionale nonostante fosse dato come disponibile, potrebbe essere la variabile utile per cambiare il corso degli eventi, offrendo a Banchi una carta importante per provare a fronteggiare la voglia di rivalsa della formazione turca. Ma non è escluso che il centro americano possa restare un altro giro ai box: si deciderà soltanto all’ultimo, anche in base alle condizioni di Polonara e Zizic, che assieme a Dunston sono anche ex della partita.

Banchi non si fida: “L’Efes non vale il terzultimo posto”

Sarà anche per questo che Banchi alla vigilia ha fatto capire di non voler lasciare nulla al caso. “L’Efes ha un disperato bisogno di fare bottino pieno, perché 7 sconfitte consecutive lasciano il segno e possono minare molte certezze. All’andata Daum e Otaru non erano ancora nel roster dell’Anadolu e pertanto penso che la gara che ci attende è ben diversa da quella giocata a Bologna. La versatilità è la miglior qualità dell’Efes, che ha giocatori come Larkin, Clyburn e Beabouis che possono cambiare la storia di una partita in qualunque momento. Insomma, numeri alla mano siamo perfettamente consapevoli che l’Efes non merita la classifica che si ritrova, almeno i valori sono ben diversi e questo ci deve mettere nelle condizioni di sapere che servirà una prova pressoché perfetta, cercando di canalizzare tutte le energie nel modo giusto”.

Parole riprese da Marco Belinelli, sontuoso a Belgrado contro il Maccabi (24 punti) e deciso a riprendere la via maestra: “Loro sono un’altra squadra rispetto all’andata e noi in trasferta facciamo un po’ più fatica, però cercheremo di dare fondo a tutte le nostre energie per cercare di portare a casa il miglior risultato possibile”.

Troppi viaggi, pochi allenamenti: è tutta una corsa

Come abbia fatto l’Efes a sprofondare così in basso è un mistero (poco) “glorioso” del basket continentale. Chiaro che la fatica accumulata nelle ultime settimane s’è fatta sentire in casa Virtus, che dopo qualche battuta d’arresto di troppo in campionato ha pagato dazio nella seconda parte di gara contro il Maccabi.

Il doppio turno settimanale è sempre una spina nel fianco, con Banchi che s’è (giustamente) lamentato del fatto che non riesce più ad allenare la squadra, dal momento che si è sempre su un aereo per spostarsi in qua e in là per l’Europa. Ma è un refrain che vale per tutti, e quindi non può diventare un alibi. Alle 18.30 (diretta Sky Sport e Dazn) per Bologna l’esame sarà di quelli tosti. Ma nulla è impossibile alle Vu nere, almeno in questa stagione.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...