Virgilio Sport

Basket Eurolega Real Madrid-Olimpia dove vederla in tv: Milano nella tana della corazzata d'Europa

La massima competizione europea del basket torna protagonista dopo 48 ore dall'ultimo turno: il roster di Ettore Messina atteso da un Real Madrid candidato per un ruolo da protagonista

19-10-2023 15:00

Avete presente il concetto di corazzata? Bene, applicatelo al Real Madrid e troverete una risposta adeguata alle vostre esigenze. Perché il primo mese di stagione ha detto sostanzialmente una cosa semplice: alla Casa Blanca hanno fatto le cose perbene e la sconfitta non è mai la benvenuta.

Dove vedere in tv-Real Madrid Olimpia Milano

Dieci vittorie su altrettante gare disputate tra Eurolega, Liga Endesa e Supercoppa (più l’amichevole con i Dallas Mavericks, tanto per gradire) non arrivano a caso: il Real in questo momento è il peggiore cliente che potesse capitare sulla strada dell’Olimpia, che con l’Olympiakos ha trovato la prima W della sua campagna europea, ma che stasera (ore 20.45, diretta Sky Sport e Dazn) dovrà giocare la partita perfetta se vorrà uscire dalla WiZink Arena con qualcosa in mano, al di là della solita pacca sulla spalla che non si nega mai a chi gioca bene, ma cede nel punteggio.

Di nuovo in campo dopo 48 ore

Sfida che può dire tanto, peraltro condizionata anche dal fatto che si torna a giocare a sole 48 ore dal precedente impegno, col Real che non ha nemmeno dovuto fare la fatica di prendere un aereo, avendo giocato tra le mura amiche contro la Zalgiris, superato 93-79.

Milano però arriva alla sfida con qualche certezza ritrovata e con la voglia di provare ad alzare il proprio livello, quello che dovrebbe fare una squadra che punta deliberatamente a tornare tra le prime 4 a giocarsi il trofeo a fine stagione.

A Milano servono tutti

Recuperare energie sarà la vera chiave di volta per provare a insidiare una squadra che oggi non sembra avere punti deboli, oltre ad essere quella che segna di più in Eurolega.

Ettore Messina, uno che da queste parti conoscono bene, la ricetta per ambire all’impresa se l’è segnata in fretta:

Affrontiamo una squadra in grande fiducia, con una sicurezza nei propri mezzi che non conosce eguali nel panorama continentale, almeno in questo momento storico. Chiaro che noi abbiamo speso tanto contro l’Olympiakos, e riuscire a mettere in campo tutta l’energia possibile è più di un’esigenza. Loro giocano bene quando il ritmo è alto e quando possono andare a ribaltare in fretta l’azione, pertanto noi dovremo tenere alte le percentuali al tiro per costringerli a prendere qualche forzatura. È una gara difficile, ma sono curioso di vedere cosa ne potrà venir fuori.

Lo sforzo supplementare di Melli e Hall

Una sfida nella quale l’Olimpia dovrà affidarsi giocoforza a tutte le sue pedine di maggiore esperienza, specie per provare a scivolare sui cambi difensivi (il Real ha esterni in grado di far girare la testa a chiunque).

Messina in questo senso chiederà uno sforzo supplementare a Melli e Hall, due che per diversi motivi sin qui hanno fatto tanta fatica. Nick perché reduce dalle fatiche del mondiale, e non ancora al massimo della forma.

Devon perché semplicemente incappato in un periodo difficile, nel quale i tiri non entrano e dove gli errori si sprecano.: questa deve essere anche la sua notte.

Pangos ritrovato: la chiave di Milano

Milano non avrà al solito Billy Baron e Maodo Lo, ma almeno ha ritrovato un Kevin Pangos all’altezza del compito che gli era stato assegnato quando (estate 2022) era stato chiamato a dirigere le operazioni in cabina di regia.

Il play canadese sarà un’altra pedina chiave nella serata madrilena: a lui solitamente piace far correre i compagni, stavolta dovrà cercare di armonizzare il pace di gara evitando di forzare troppi palloni, scoprendo il fianco alla transizione spagnola.

Campazzo, Rodriguez, Llull, Hezonia e Yabusele, giusto per citarne alcuni, possono far male in qualsiasi momento: Chus Mateo ha un arsenale di valore assoluto, col quale può pensare di rovesciare l’inerzia di una partita in qualsiasi momento.

Mirotic, l’attore principale

E ha pure Poirier e Tavares che raccolgono tutto quel che vedono aleggiare in aria sotto canestro, spesso nella metà campo offensiva. Insomma, sulla carta il Real ha ben pochi punti deboli, ma questo Milano lo sa e cercherà pertanto di farsi trovare pronta.

Dopotutto Nikola Mirotic gioca con la maglia biancorossa: a Madrid lo conoscono bene, sia perché agli inizi della carriera s’è fatto un nome indossando la canotta blanca, sia perché nelle ultime quattro stagioni, tornato da avversario col Barcellona, ha inferto sconfitte dolorose agli acerrimi rivali (le ultime due Liga Endesa le hanno portate a casa i catalani, tanto per dire). Riceverà per lo più fischi, ma molti saranno di paura. E chissà che a fine serata non se ne torni negli spogliatoi con due punti in più in classifica.

SEGUI IN DIRETTA L’OLIMPIA SU DAZN

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...