Virgilio Sport

Boban apre al ritorno di Ancelotti al Milan. E su Ibra è netto

Affermazioni interessanti di Boban, all'indomani della Festa della società: mercato, ex e presente nelle parole del dirigente

Pubblicato:

Boban apre al ritorno di Ancelotti al Milan. E su Ibra è netto Fonte: ANSA

Il Milan ha celebrato la Festa per i 120 anni all’Hotel Principe di Savoia, a Milano, ma il futuro è assai incerto. Un concetto espresso ai microfoni di Sky Sport e ribadito a Radio Anch’io dal Chief Football Officer del club rossonero, Zvonimir Boban.

Quando tornerà grande il Milan? “Ce lo chiediamo da tanti anni. Purtroppo per vedere quel Milan lì – ha detto ai microfoni della Rai, Boban – ci vuole tanto tempo, ovviamente bisogna bruciare le tappe, bisogna fare tutto per tornare a essere almeno competitivi. E’ molto difficile dire quando e come, quel Milan lì è successo una volta in 120 anni, è un Milan berlusconiano. E’ giusto sognare, avere l’idea di questo grande Milan. Dopo il Real è la squadra più vincente della storia del calcio. Ora dobbiamo andare passo dopo passo”.

“Ieri Maldini aveva detto una cosa giusta e veramente bella: c’è una completa sintonia tra giocatori, allenatori e dirigenza. Ha capito tante cose, anche in fretta, seppur arrivato in un momento molto complicato. Siamo contenti del suo lavoro, si vedono anche i risultati e i miglioramenti”.

“Alternativa a Ibra? Bisogna vedere anche come vanno le prossime partite. Ibrahimovic è una soluzione diversa da tutte le altre, può darti tanto nel breve termine ed è per questo unico. Vedremo se poi dopo ci sarà la necessità assoluta. Vediamo. Ibra è un’altra cosa rispetto a tutti gli altri: anche se non ha più 28 anni è un giocatore di estremo carattere, di estrema personalità che poteva dare una sterzata a tutto l’ambiente, che comunque quando avevamo iniziato la trattativa era più giù rispetto a quello che è adesso”.

Una certa parte dei tifosi, nostalgici anche di Carlo Ancelotti ormai ex tecnico del Napoli, vorrebbero il ritorno in panchina dell’allenatore più amato e tra i più vincenti: “Carlo è sempre di casa e questa sarà sempre casa sua. Detto ciò, parlare adesso e accostare il suo nome come allenatore lo trovo inappropriato”.

Rebic è uno degli obiettivi più ghiotti del momento, vista la situazione che lo ha interessato: “Cosa succede? Scelte tecniche, è un giocatore molto potente, molto veloce, gli servono spazi e il cambio dal calcio tedesco a quello italiano è grande. Poi col Napoli, che stava facendo anche bene, si è fatto male, rimanendo eroicamente anche in campo. Questo è un calcio diverso, c’è spazio ridotto e può soffrire questo. Però sta lavorando seriamente, speriamo trovi spazio e che ci dia una mano importante”.

La società deve tornare attraente, ma occorre tempo e un grande lavoro. Tanti sono i nodi da sciogliere, anche quello che riguarda Gigio Donnarumma: “Noi speriamo di trovare un accordo, le intenzioni sono queste. Quello che posso dire è che ci siederemo e approfondiremo la questione”.

Domenica sera, Boban aveva già ringraziato, a modo suo, gli amici ed ex colleghi presenti: “È sempre fantastico. Dopo sei teso e vedi la partita e quindi non la vivi come Dio comanda, ora la vivremo meglio, pur pensando a oggi pomeriggio. Detto ciò ho avuto veramente compagni straordinari che mi hanno insegnato molto, io ho cercato di seguirli e penso di aver fatto qualcosa”.

Il momento rossonero è complicato: “È difficile quantificare il tempo e gli investimenti, quindi ci vorrà del tempo per arrivare lì. Se e chi ci arriverà, non lo sapremo. Noi cercheremo di fare tutto per avere un Milan migliore il più presto possibile”. Il riferimento è ai prossimi acquisti che la società si appresta a chiudere con la riapertura del mercato, in concomitanza con la sessione di riparazione. Una delle piste più probabili porta a Mandzukic: “Non lo so. Oggi ha già parlato Paolo (Maldini) e mi sembra di dover ripetere le sue parole. Stiamo seguendo tante cose, ma poi bisogna vedere se realmente ci sarà la necessità di fare qualcosa”.

Mandzukic forse arriverà e a determinate condizioni, al contrario di Ibrahimovic sempre più distante dal club rossonero: “Ho già risposto, inutile ripetere. Prendete le parole di Paolo e quella è la risposta”. A cui Boban aveva aggiunto una postilla: “Speriamo decida per il meglio e anche per se stesso“.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...