Virgilio Sport

Roma in pole per Frattesi: ecco perché l'Inter rischia di perderlo

Corsa a quattro per il centrocampista del Sassuolo e della Nazionale: ecco perché potrebbero spuntarla i giallorossi

03-07-2023 12:31

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

C’è la Roma in pole position per Davide Frattesi. Dopo la cessione di Sandro Tonali al Newcastle il Milan sembrava pronto ad assicurarsi il centrocampista del Sassuolo, ma si è momentaneamente defilato. Oltre a degli ostacoli burocratici da superare, l’Inter ha invece un’altra priorità di mercato: riportare in nerazzurro Romelu Lukaku. La Juventus deve cedere prima di acquistare.

Gli scenari di mercato in costante evoluzione ridisegnano la griglia di partenza per lanciare l’assalto alla mezzala nel giro della Nazionale. Intrecci e nodi che s’aggrovigliano rendendo gli scenari in costante divenire. Alla fine, però, Frattesi potrebbe realizzare il suo sogno di tornare in giallorosso e giocare per la sua squadra del cuore.

Inter, il nodo fidejussioni frena la corsa a Frattesi

Tra le variabili che potrebbero far pendere l’ago della bilancia dalla parte della Roma c’è un problema dell’Inter, che non può spendere in Italia non avendo crediti per operare sul mercato interno. L’unico modo per bypassare questo ostacolo è coprire le spese depositando fideiussioni bancarie a garanzia. Una strada che da tempo la società presieduta da Steven Zhang ha abbandonato poiché non vantaggiosa. Fatto sta che i crediti per realizzare operazioni di mercato “italiano” possono essere accumulati solo per affari entro i confini nazionali. Paletti che non valgono per le trattative all’estero.

Per arrivare a Frattesi l’Inter potrebbe coprire il costo del cartellino, valutato 48 milioni di euro, con uno schema: 12 per il prestito, investendo l’intero introito garantito dalla cessione di Pinamonti al Genoa, 25 per l’obbligo di riscatto più 11 di bonus. Un tetris che può far saltare una società pronta a versare nelle casse del Sassuolo immediatamente l’intera cifra o poco meno di quella richiesta.

Frattesi, la strategia della Roma

Entra così in gioco la Roma che, finora, ha messo sul piatto 30 milioni: 21 più il 30 per cento che vanta sulla futura rivendita dello stesso Frattesi, cresciuto nel proprio vivaio. Il Sassuolo ha già speso 10 milioni per i prestiti di Volpato e Missori, quindi la Roma può piazzare la zampata decisiva con un esborso di ulteriori 11 milioni e un ulteriore sacrificio economico (3,5 milioni di bonus facilmente raggiungibili da versare nella prossima stagione). Si può arrivare a un totale di 35 milioni di euro, percentuale di rivendita compresa.

Carnevali strizza l’occhio alla Roma per Frattesi

L’amministratore delegato e direttore generale del Sassuolo Giuseppe Carnevali che, recentemente, non ha inoltre escluso l’inserimento di contropartite tecniche:

“Valutiamo anche altri ragazzi giovani indipendentemente dalla cessione di Frattesi. La Roma? È la prima società che ci ha chiesto Frattesi, anche dalla passata stagione. Ricordo che già a Rimini all’apertura del calciomercato estivo di un anno fa c’era questo desiderio, ma non ci siamo trovati sotto l’aspetto economico. Stavolta siamo già un po’ più vicini, quindi c’è anche l’opportunità giallorossa”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...