Virgilio Sport

Cesari fa chiarezza su rigori Samp-Milan e casi derby

La moviola dell'ex arbitro genovese su Italia1

07-12-2020 10:26

E’ stata una giornata ricca di episodi da moviola quella di questo week-end. Se le proteste più plateali sono state quelle relative a Maresca per Roma-Sassuolo, numerose sono state le critiche anche per l’arbitraggio di Sampdoria-Milan ieri sera e del derby di sabato pomeriggio. A fare chiarezza sui casi dubbi è Graziano Cesari. L’ex arbitro genovese analizza gli episodi più importanti di queste ultime due gare a Pressing, su Italia1, e comincia dalla gara di Marassi.

Per Cesari netto il rigore per il Milan

Per Cesari c’è il rigore per il Milan che poi ha realizzato Kessie: “Guardate la scena, c’è un cross di Tonali in area, un contrasto aereo regolare ma il braccio sinistro di Jankto va altissimo, è quello che viene defiito zona rossa ed è sempre punibile, Calvarese ha fatto bene a concedere il rigore”.

Per Cesari manca un rigore alla Samp

Poi Cesari si sofferma sulle proteste della Sampdoria per due rigori negati. Parte dall’episodio del 55′: “Qui il pallone danza in area e viene tolto da Calabria, la palla schizza su pancia, torace e parte superiore della spalla di Gabbia ma non è rigore, anche questa è una decisione corretta”. Meritava però un rigore la squadra di Ranieri: “C’è l’ultimo episodio e qui ho qualcosa da dire: Romagnoli salta in ritardo ed alza tantissimo il braccio sinistro che colpisce il giocatore della Samp Damsgaard: qui c’erano gli estremi per il rigore”.

Per Cesari Orsato ha arbitrato bene nel dery

Si passa poi al derby di Torino che per Cesari è stato diretto benissimo da Orsato (“un arbitro che aveva già diretto la finale di Champions e che ha festeggiato la nomina a miglior arbitro al mondo”). L’ex arbitro trova corretta la decisione di annullare il gol alla Juve: “al 55’ rete annullata a Cuadrado per fuorigioco attivo di Bonucci, che va a ostacolare Lyanco per cercare di trovare vantaggio da quella posizione che è punibile. Bene ha fatto Orsato che ha rispettato il protocollo seguendo il consiglio del Var che lo invitava a rivedere al monitor. Un caso simile l’abbiamo visto anche in Borussia Inter con Embolo davanti a Handanovic anche lì l’arbitro ha preso la decisione corretta dopo aver visionato il Var a bordo campo”.

Cesari chiude così: “Poi nel derby c’è l’episodio di Lukic, Orsato è stato un po’ buonista anche se lo posso capire in questa situazione, è stato un bruttissimo intervento m decide di dare il vantaggo e non dare un secondo giallo a Lukic: è un intervento fatto in ritardo ma non sproporzionato”.

Cesari fa chiarezza su rigori Samp-Milan e casi derby Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...