Virgilio Sport

Champions League, Real Madrid-Atalanta: Zidane teme l'ira della Dea

Non si sente tranquillo Zinedine Zidane, consapevole che domani servirà una grande partita per portare a casa la qualificazione.

Pubblicato:

Champions League, Real Madrid-Atalanta: Zidane teme l'ira della Dea Fonte: Getty Images

È tempo di vigilia peri l Real Madrid di Zinedine Zidane, che domani, nel ritorno degli Ottavi di Champions League, dovrà difendere il vantaggio di 1-0 della gara d’andata. Gara d’andata caratterizzata da profondi errori arbitrali, completamente a vantaggio del Real come troppe volte accade, ed è accaduto, in Champions League. L’Atalanta infatti si presenterà al Bernabeu il stile Borini (col coltello tra i denti) per provare a ribaltare il risultato in terra spagnola. Impresa difficile certo, ma tutt’altro che impossibile visto il Madrid di questa stagione.

Queste le parole di Zizou in conferenza:

“Abbiamo recuperato dei giocatori e per noi è molto importante. Adesso abbiamo il ritorno e sappiamo che sarà dura. L’Atalanta gioca sempre nella stessa maniera, attaccano tanto e sono una grande squadra. Non mi aspetto altro, è vero che all’andata la partita è cambiata dopo 15 minuti. Hanno detto tante cose all’andata ed è possibile che siano incazzati per l’espulsione, anche noi preferiamo giocare 11 contro 11. Non sono tranquillo, dobbiamo fare una grande partita per andare ai quarti. Non possiamo giocare al 95%, loro verranno qui per vincere”.

Non viene nominato Eden Hazard, assente nell’allenamento di oggi, ma si parla di un’altra importantissima pedina della squadra, il mediano Casemiro, anche lui assente:

“Sai un allenatore vuole avere tutti i giocatori ma quando sono fuori non possiamo farci nulla. Lui è un giocatore che fa cose che gli altri non fanno, sappiamo che non possiamo cambiare questa situazione ma dovremo arrangiarci con gli altri”.

Un’altra, ennesima battuta su CR7, in questi giorni dato insistentemente dalla stampa mondiale di ritorno nel suo feudo di Madrid:

“Cristiano sappiamo che quello che ha fatto qua al Real. Adesso è un giocatore della Juve e dobbiamo rispettare questa cosa. Vediamo cosa succede nel futuro, ho avuto la fortuna di allenarlo perchè è impressionante ora la Juve se lo sta godendo”.

Infine, un breve attestato di stima per il tecnico della Dea Gian Piero Gasperini:

“Gasperini è uno bravo e lo fa vedere sempre”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...