Virgilio Sport

Basket NBA, Cooper Flagg arriva con un anno di anticipo: gli USA aspettano il nuovo “fenomeno”

Wembanyama sembra essere già un ricordo per la NBA che si prepara ad accogliere il nuovo fenomeno: Cooper Flagg. Il 17enne del Maine sceglie la classe 2024 e potrebbe essere la prima scelta al draft dell’anno successivo

15-08-2023 13:00

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Victor Wembanyama è già un ricordo. L’attesissimo prospetto francese è stato scelto al Draft NBA del 2023 alla prima posizione in quello che è stato uno dei momenti più attesi degli ultimi anni. Ma prima che la sua carriera professionistica cominci si guarda già al futuro del basket pro negli Stati Uniti ed ora il nome più chiacchierato è quello di Cooper Flagg.

Cooper Flagg è già “The Next Big Thing”

I prospetti da guardare con grande attenzione negli Stati Uniti non sono mai troppo pochi, se la classe che si presenterà al draft nel 2024 non è di quelle che creano troppo “hype”, basta spostare l’orizzonte solo un po’ più avanti. Negli ultimi mesi è andato crescendo il livello di attenzione intorno a Cooper Flagg: il 17enne originario del Maine è sotto gli occhi degli osservatore da diverso tempo ma ha alzato il livello nel coeso di questa estate.

L’ala di 207 centimetri era considerato il miglior prospetto nella classe 2025 già alla fine della sua stagione da freshman alla Nokomis Regional High School, poi il passato alla prestigiosa Monteverde Acadamuy in Florida. Ed infine l’esplosione quest’estate alla NBPA Top 100 a Orlando in Florida.

Reportorio infinito: Flagg fa stropicciare gli occhi

Le ultime prestazioni di Flagg hanno definitivamente convinto gli osservatori: il bagaglio offensivo del ragazzo del Maine è di quelli fuori scala, fa canestro sui tre livelli ed ha un fisico che già gli permette di dominare con i pari età. Alla Peach Jam solo qualche settimana fa ha chiuso con numeri spaziali: 25,4 punti, 13 rimbalzi e quasi 7 stoppate di media. Statistiche che lo hanno messo al centro del discorso e che già fanno fare a botte i College che lo vogliono recrutare.

Flagg anticipa i tempi: si riclassifica nella classe 2024

Nato alla fine di dicembre del 2006, Flagg ha temporeggiato a lungo sula classe nella quale inserirsi per l’anno di college. E’ rimasta a lungo quella del 2025 e solo qualche giorno fa ha deciso di inserirsi in quella del 2024 come molti si aspettavano già da tempo. Alla fine di questa stagione potrà dunque scegliere in quale college giocare con Duke (la favorita al momento), UConn, Kansas e Kentucky che però sono all’inseguimento. Se non ci dovessero essere clamorosi “salti indietro”, Flagg si candida già ad essere la prima scelta al Draft NBA del 2025.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...