Virgilio Sport

Coppa America, Weah perde la testa, espulso dopo 18’, Usa ko con Panama, goleada Uruguay

La follia dello juventino rischia di compromettere il cammino degli Usa in Coppa. L'Uruguay manda un messaggio all'Argentina: manita alla Bolivia

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Gli Stati Uniti si complicano tremendamente la vita perdendo contro Panama e, ora, rischiano di salutare la Coppa America già al termine della fase a gironi. Vola, invece, l’Uruguay di Bielsa, sempre più inarrestabile.

Coppa America, Gruppo C: clamoroso crollo degli Usa

Altro che cavalcata trionfale: gli Stati Uniti rischiano di non arrivare neppure ai quarti di finale. E sarebbe un vero e proprio fallimento visto che le aspettative erano alte per via del fattore casa. Invece, nella seconda giornata del Gruppo C gli Stars and Stripes sono crollati contro Panama in quella che finora si è rivelata la partita più ‘folle’ di questa edizione XXL della Coppa America. Nonostante la selezione di Marsch sia rimasta in dieci uomini dopo 18′ per l’espulsione dello juventino Weah, è comunque riuscita a portarsi in vantaggio al 22′ con Balogun. Poi, però, la rimonta dei Canaleros, che hanno pareggiato al 26′ con Blackman per poi mettere la freccia all’83’ con Fayardo. Anche Panama ha chiuso in dieci: nel finale il cartellino rosso è stato mostrato anche a Carrasquilla.

Follia Weah: come lo juventino ha compromesso la partita

La gara del figlio d’arte Timothy Weah è durata solamente 18 minuti. L’esterno della Juventus, infatti, è stato espulso per aver dato un pugno in testa a Roderick Miller. Un gesto sconsiderato che rischia di compromettere il cammino della sua nazionale nella rassegna. Da segnalare un gol annullato a McKennie dopo l’intervento del Var per un precedente fuorigioco di Tim Ream. Infine Carrasquilla è stato espulso per un fallo sul milanista Pulisic. Insomma, una partita ad alta tensione.

L’Uruguay di Bielsa senza freni: manita alla Bolivia

Partita a senso unico nel New Jersey. L’Uruguay del Loco Bielsa si conferma in gran spolvero e asfalta la malcapitata Bolivia. Pur essendo netta la differenza tra le due selezioni, c’è da riconoscere che la Celeste ha mostrato una superiorità schiacciante e un gioco di alto livello, candidandosi seriamente alla conquista del titolo. Cinque gol, cinque marcatori diversi: dopo 21′ l’Uruguay era già sul 2-0 grazie alle reti di Pellistri e Darwin Nunez. Nell’ultima parte del match i Bielsa-boys hanno dilagato andando a bersaglio nell’ordine con Araujo, Valverde e l’ex Juve Bentancur. Con 6 punti in due uscite (e 8 gol fatti) la selezione guidata dall’ex Leeds ha staccato il pass per i quarti.

La classifica del Gruppo C dopo due giornate

  • Uruguay 6
  • Stati Uniti 3
  • Panama 3
  • Bolivia 0

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...