Virgilio Sport

Coppa d'Asia, Mancini flop: Arabia Saudita fuori contro la Corea del Sud. Bufera sul Ct, via prima della fine

Arabia Saudita ko ai rigori contro la Corea del Sud agli ottavi di Coppa d'Asia: è bufera sul Ct italiano, ora a rischio esonero e protagonista di un gesto diventato virale.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

È già finita l’avventura di Roberto Mancini alla Coppa d’Asia 2023. Le immagini dell’ex Ct azzurro che lascia inviperito il campo dell’Education City Stadium ancor prima che la Corea del Sud calci il rigore decisivo, quello che decreterà l’eliminazione della sua Arabia Saudita, sono già diventate virali. Per molti, forse, un’anticipazione di quello che potrebbe accadere di qui a breve: l’addio del Mancio alla panchina della Nazionale saudita.

Coppa d’Asia, Arabia Saudita raggiunta in extremis

È stata una partita interminabile quella che ha visto di fronte, negli ottavi di finale del torneo in Qatar, due “corazzate” del continente asiatico. Da una parte l’Arabia Saudita di Roberto Mancini, appunto. Dall’altra la Corea del Sud di un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, Jurgen Klinsmann, con al centro della difesa l’ex napoletano Kim Min-jae e in attacco la stella del Tottenham, Son. Primo gol dei sauditi, allo scadere del primo tempo: assist di Al Dawsari e zampata vincente di Radif. Al 9′ di recupero della ripresa, però, la beffa: rete all’ultimo secondo del neo entrato Cho Gue-sung e partita allungata ai supplementari. Mancini disperato.

La Corea del Sud passa ai rigori, Arabia eliminata

Ai supplementari il risultato non cambia, nonostante una serie di clamorose occasioni in contropiede da ambo le parti. Ci vogliono i calci di rigore per decretare chi passerà ai quarti e per i primi quattro tiri dal dischetto non si registrano errori. I tifosi sauditi, in assoluta maggioranza, si fanno sentire, ma i tiratori coreani mantengono la concentrazione e non sbagliano. L’eroe, poi, diventa il portiere Jo, che prima neutralizza la conclusione di Al Naji, poi si ripete su Ghareeb. Ancor prima che Hee-chan trasformi il rigore del 4-2 Mancini ha già preso la strada dell’uscita, frame probabilmente emblematico e capace di scatenare immediatamente un’autentica tempesta sui social.

Via prima della fine, la spiegazione di Mancini

“Chiedo scusa per aver lasciato prima della fine, pensavo che il match fosse già terminato”, la spiegazione di Mancini in sala stampa. Un flop in grande stile, comunque, per una Nazionale che aveva affidato proprio a Mancini il compito di “raccogliere” i frutti degli ingenti investimenti su strutture e campioni portati avanti negli ultimi anni. Arabia Saudita fuori agli ottavi e per il Ct, già contestato dopo la clamorosa lite che aveva portato a una serie di esclusioni eccellenti prima dell’inizio del torneo, si prevedono tempi duri. Sono in tanti a chiedere la testa – sportivamente parlando, s’intende – del Commissario tecnico italiano, dopo quella che è vissuta, a Riad e dintorni, come una vera e propria disfatta.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...