Virgilio Sport

Coronavirus, Capello non si nasconde sulla ripresa del calcio

Fabio Capello, ex allenatore di Milan, Real Madrid, Roma e Juventus, è decisamente a favore della ripartenza.

05-05-2020 18:06

Coronavirus, Capello non si nasconde sulla ripresa del calcio Fonte: 123RF

Fabio Capello non si è nascosto e, a suo parere, la via giusta da seguire in Serie A è quella della ripresa del campionato. Il tecnico ha parlato alla trasmissione ‘Un giorno da pecora’, su ‘Rai Radio 1’, argomentando il suo parere e sottolineando l’importanza del mondo del calcio al di là dei punti di vista che dividono l’opinione pubblica.

“Io sono per ripartire, per tanti motivi – ha detto Capello -. Ci sono centinaia di persone che lavorano intorno al calcio, e questo è importante per tutta la gente che lavora. E poi anche perchè psicologicamente darebbe un po’ di allegria a tutti coloro che avrebbero la possibilità di vedere le partite. Credo che sarebbe molto importante, anche se ci sono tante problematiche”.

Per l’ex allenatore, tra gli altri, di Milan, Roma e Juventus, è necessario un cambio di prospettiva per quel che riguarda lo svolgimento delle ultime giornate di campionato. “Bisogna pensare di fare come in un Mondiale – ha detto -: quando si gioca questa competizione si resta chiusi per quaranta giorni. Se si fanno queste cose con attenzione si puo’ giocare in tutti gli stadi”.

“E’ importante comunque provare a ripartire – ha aggiunto il bisiaco -. Se i calciatori sono in forma? Si sono allenati sempre in palestra, correndo dritto, mentre nel calcio non è così. Per tornare in forma e fare una cosa molto breve direi che servono 20 o 25 giorni. Io sono favorevole anche a fare quattro o cinque cambi, giocando ogni tre giorni sarebbe utile ma purtroppo questa proposta pare sia già stata bocciata”.

Il tecnico ha anche parlato di come ha affrontato in prima persona la quarantena: “Ho guardato la tv, ho letto libri e ho aiutato mia moglie a pulire un po’ la casa. Ho anche provato a cucinare qualche volta, degli spaghetti all’olio, molto semplici. Non ho rivisto le mie partite, non le rivedo mai, ho rivisto quelle del Mondiale 2006 e ho gioito moltissimo”.

Riguardo al suo futuro, Capello ha confermato di avere le idee abbastanza chiare: “Se mi è tornata la voglia di sedermi in panchina? No, assolutamente“.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...