Virgilio Sport

Crisi Juve, Agnelli si vergogna dopo il k.o. Champions: web in fiamme

Ultimi nel girone in Europa e solo ottavi in campionato: è il posizionamento peggiore da quando è in carica l’attuale presidente, attaccato sui social dai tifosi

Pubblicato:

La Juventus s’è dissolta sul campo contro il Maccabi Haifa, incassando una sconfitta che rende un miraggio la qualificazione agli ottavi di Champions League ma soprattutto offrendo una prestazione imbarazzante.

Una prova per la quale il presidente Andrea Agnelli ha provato vergogna, come dichiarato nel post-gara, ma alla quale il dirigente non ha fatto seguire una svolta sul piano tecnico: Agnelli ha confermato Massimiliano Allegri come allenatore della Juve, nonostante la pressione della piazza e le critiche piovute addosso al tecnico anche da parte della critica.

Agnelli si vergogna della Juve vista in Champions

“È uno dei periodi più difficili, è il momento dell’assunzione di responsabilità e sono qui per questo – ha detto Agnelli dopo la sconfitta in Israele – . Provo vergogna per quello che sta succedendo, sono arrabbiato, ma so anche che nel calcio si gioca in 11, si perde in 11 e si vince in 11”.

Il presidente ha poi rinnovato la fiducia ad Allegri: “In una situazione come questa non è la questione di una persona sola. È una questione di gruppo. C’è da provare vergogna, i tifosi fanno fatica a girare per strada in questo momento”.

Mai una Juve peggiore nella gestione Agnelli

Parole pronunciate mentre i tifosi sui social network erano già tornati alla carica chiedendo l’esonero di Allegri. Per gli juventini è lui il principale responsabile del momento peggiore della Juventus degli ultimi 12 anni. Già, perché da quando Andrea Agnelli è presidente della Juventus – entrò in carica a maggio 2010 – la squadra bianconera non ha mai toccato un punto più basso di quello in cui si trova oggi: ultima nel girone di Champions League, ottava in campionato.

Classifiche che rispecchiano i risultati di una squadra capace dall’inizio della stagione di mettere assieme 5 sconfitte, 4 pareggi e appena 4 vittorie in 13 partite tra campionato e Champions League.

Tifosi Juve infuriati con Agnelli dopo il k.o. col Maccabi

Numeri desolanti per i tifosi, che non solo continuano a invocare un cambio della guida tecnica, ma imputano ad Agnelli la responsabilità anche di errori commessi in passato, come l’esonero di Maurizio Sarri.

“Agnelli dice di vergognarsi: e allora fai qualcosa per questo club!”, il commento su Twitter di Giacomo. “Dobbiamo iniziare a chiederci non se abbiamo bisogno di Allegri, ma se abbiamo bisogno di Agnelli”, aggiunge Arnav. “Era scontato che Agnelli confermasse Allegri, ormai anche lui non ci capisce più nulla”, scrive Gorlez.

“Ha detto che si vergogna, ma di solito uno quando lo dice poi fa qualcosa di… significativo”, commenta Andrea. “‘È questione di gruppo’, dice Agnelli. Ma il gruppo da cambiare è quello formato dallo stesso Agnelli, Cherubini, Arrivabene, Nedved e Allegri”, il parere di Vincenzo.

“E pensare che questo ha cacciato Sarri dopo aver vinto lo scudetto…”, ricorda Guido. Anche Michele tira in ballo l’esonero del tecnico toscano: “Chissà perché con Sarri un comportamento leggermente diverso… forse perché le responsabilità del disastro sportivo ed economico sono sue?”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...