,,
Virgilio Sport SPORT

Cristiano Ronaldo e la Juventus più vicini, una pretendente si ritira

Il presidente del Real Madrid Florentino Perez spegne le voci sul ritorno del portoghese: "Gli voglio bene, ma sarebbe un'operazione senza senso".

Sono ore convulse in casa Juventus.

Poco dopo la pesante sconfitta contro l’Atalanta, infatti, i tifosi bianconeri hanno tirato un sospiro di sollievo per la mancata vittoria del Napoli contro l’Inter, che ha scongiurato l’aggancio della squadra di Gattuso al quarto posto, per poi assistere prevedibilmente stupiti all’eco suscitata dalla creazione della Superlega, che vede proprio il presidente della Juventus Andrea Agnelli tra i fondatori nonché vicepresidente del nuovo progetto ideato dal numero uno del Real Madrid Florentino Perez.

La rivoluzione è in corso e nulla può essere previsto al momento, dalle possibili punizioni dell’Uefa a quando realmente la nuova, rivoluzionaria competizione vedrà la luce.

Quel che è certo è che la Juventus, al pari degli altri 11 club fondatori, è alla caccia di nuovi introiti per fronteggiare la crisi economica che ha travolto il calcio e che si è acuita con la pandemia di Coronavirus.

Introiti che nel caso dei bianconeri serviranno anche per provare a tenere Cristiano Ronaldo. Difficile pensare che il portoghese resti a Torino nonostante il contratto in essere qualora i bianconeri non centrassero almeno il quarto posto e del resto non è ancora noto il pensiero di CR7, “collezionatore” di Champions” in merito alla Superlega.

Di sicuro nel futuro di Cristiano non c’è il ritorno al Real Madrid, ipotesi sulla quale in Spagna si parla da tempo.

A escludere categoricamente questa ipotesi è stato lo stesso Florentino Perez, durante la lunga intervista concessa nella notte tra lunedì e martedì al ‘Chiringuito’ incentrata ovviamente per buona parte sulla Superlega.
“Cristiano non tornerà al Real. Voglio bene a Ronald, ma posso assicurarvi che non tornerà da noi perché non avrebbe alcun senso. Ha un contratto di un altro anno con la Juventus”.

Il Real guarda quindi all’erede di Cristiano, di fatto non ancora sostituito visto che Eden Hazard, tra infortuni e rendimento sotto le aspettative, ha finora deluso.

Il giocatore in questione potrebbe essere Kylian Mbappé: “Mbappé è un ottimo giocatore ma non parlo di lui. Quello che posso dire è che il Real ha bisogno di cambiare. Abbiamo vinto tanto, sono successe tante cose e dobbiamo lavorare per tornare a sognare. Farò di tutto affinché il Real Madrid non perda il suo storico posto”.

A proposito di Juventus, Perez non si è sbilanciato sul futuro di Zinedine Zidane, possibile obiettivo dei bianconeri in caso di mancata conferma di Pirlo. Nei giorni scorsi il tecnico francese, sotto contratto fino al 2025, era stato vago sul tema: “Per ora sto bene qui, ma i contratti contano poco”. “Zidane è il miglior allenatore al mondo” ha tagliato corto Perez, prima di sganciare un’altra “bomba” riguardo la possibile decisione di non rinnovare il contratto a Sergio Ramos: “Lo amo molto ma siamo in una situazione molto brutta dal punto di vista economica. Bisogna essere realisti, ma non ho detto che non resterà”.

OMNISPORT | 20-04-2021 09:52

Cristiano Ronaldo e la Juventus più vicini, una pretendente si ritira Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...