Virgilio Sport

Cristiano Ronaldo rompe il silenzio dopo la perdita di suo figlio

Il campione lusitano ha deciso di ringraziare Anfield e il suo pubblico, dopo il commovente omaggio per lui e Georgina Rodriguez, provati dalla perdita del figlio

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Nonostante la sofferenza che sta attraversando, condivisa con la sua compagna Georgina, Cristiano Ronaldo ha saputo ricomporre quell’affetto che ogni singolo tifoso gli ha tributato per ricambiare con un messaggio su Instagram quanto ricevuto, dopo la scomparsa di suo figlio, uno dei gemelli che attendeva da sua moglie. Lunedì il comunicato con il quale rendeva nota la drammatica scomparsa, a seguito del parto, del maschietto, martedì il commovente omaggio di Anfield al padre.

Cristiano e Georgina chiusi nel loro dolore

Come annunciato dal Manchester UTD, alla vigilia dell’incontro contro il Liverpool, Cristiano si è stretto alla sua compagna e alla sua famiglia, ai suoi bambini e loro ai genitori che stanno sostenendo una prova davanti alla quale non vi è altro che inadeguatezza, ingiustizia, sofferenza.

Ronaldo non ha giocato, ma Anfield, oltre le casacche e la storia, si è unito in un unico coro per testimoniare la vicinanza all’uomo e non solo al campione al quale è stato dedicato un applauso al 7′ e una versione di “You’ll never walk alone” struggente, meravigliosa.

Un inno che è parso arricchirsi di significati nuovi, per Cristiano e chiunque abbia manifestato emozioni di umanità e costernazione per la drammatica scomparsa del figlio che aspettava dalla compagna, una figura con la quale ha condiviso e condivide tutto.

Il post di Cristiano Ronaldo per Anfield

“Un mondo… Uno sport… Una famiglia globale… Grazie, Anfield. Io e la mia famiglia non dimenticheremo mai questo momento di rispetto e compassione”, ha scritto Ronaldo oggi, a giorni di distanza dal lutto che lo ha devastato e che la sua famiglia sta sostenendo, come testimoniato anche dalle sue sorelle, Katia e Elma.

Georgina avrebbe partorito e, a seguito dell’evento di cui non si conoscono i dettagli nel rispetto della privacy invocata dagli stessi Cristiano e sua moglie, il gemellino non sarebbe sopravvissuto mentre la bambina – della quale non si conosce il nome – si troverebbe in buone condizioni di salute, aspetto confermato dalla sorella di Ronaldo nel suo post.

Senza che nulla di più fosse aggiunto, in risposta alla stessa volontà del campione più volte Pallone d’Oro di tutelare la sua famiglia e Georgina Rodriguez, la quale ha perso un figlio atteso e amato fin da subito come lei stessa ha raccontato, dall’annuncio della gravidanza gemellare, su Instagram ai suoi followers. E che oggi intende vivere il suo dolore lontano dai riflettori, lontana dal riflesso di sé.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...