Virgilio Sport

Dakar 2024, Tappa 2: Peterhansel fa la storia. Grave incidente per Falcon

Nella seconda tappa della Dakar 2024 Stephane Peterhansel su Audi vince la sua 50esima frazione in carriera in questo rally raid. Nelle moto successo per Cornejo, ma purtroppo c'è stato anche un incidente grave per Carles Falcon

Ultimo aggiornamento:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

La seconda tappa della Dakar 2024 ha dato vita ad un’altra pagina di storia nel rally raid più leggendario al mondo e che anche quest’anno si tiene in Arabia Saudita. Nella Al Henakiyah-Al Duwadimi da 463 km cronometrati Stephane Peterhansel ha conquistato il 50esimo successo in questa corsa lungo una carriera che gli ha fruttato 14 trionfi alla Dakar, tra Africa, America Latina e Medio Oriente. Ma purtroppo ancora una volta c’è da prendere atto di un incidente, occorso in questo caso al motociclista spagnolo Carles Falcon.

Dakar 2024, Auto: Peterhansel conquista la 50esima tappa in carriera, Loeb si riscatta

Partiamo dai risultati odierni, a cominciare dalla categoria Auto. Peterhansel e il fidato copilota Edouard Boulanger, a bordo dell’Audi RS Q e-tron H2 dotata di powertrain elettrico e range extender, ottengono la prima vittoria nell’edizione 2024 e 50esima in carriera, eguagliando il record di Ari Vatanen e battendo al traguardo per 29 secondi il connazionale Sébastien Loeb.

Il già pluricampione WRC, a bordo del veicolo Prodrive T1+ di Bahrain Raid Xtreme, riscatta una prima tappa chiusa a oltre venti minuti dal vincitore Guillame de Mevius (oggi solo 19esimo) e si piazza davanti all’alfiere di Toyota Gazoo Racing Seth Quintero, terzo a 3 minuti e 11 secondi da Peterhansel. Anche per il giovane statunitense già vicecampione della classe T3 alla Dakar dello scorso anno (oltre ad aver totalizzato il record di 12 tappe su 12 vinte nel 2022, sempre nella categoria) la frazione odierna è stata una prova di riscatto dopo il 20esimo posto di ieri, considerando anche il fatto che in alcuni frangenti ha guidato in testa.

Sainz resta leader tra le Auto

Nella classifica generale resiste il primo posto dell’altro Audi Carlos Sainz, oggi ottavo a 17 minuti di distacco dal compagno di squadra Peterhansel, seguito da un Yazeed Al-Rajhi per Overdrive a un minuto e 51 secondi di ritardo. Anche Loeb fa dei passi avanti, salendo al terzo posto a 4 minuti e 17 secondi dallo spagnolo. Nasser Al-Attiyah, oggi quarto a circa sei minuti e mezzo dalla vittoria, è settimo a 12 minuti di ritardo, mentre Peterhansel risale al nono posto.

Dakar 2024, Moto: Cornejo vince la Tappa 2, Branch ancora leader

Per quanto riguarda le moto, in questa seconda tappa abbiamo avuto un nuovo vincitore, ovvero José Ignacio Cornejo, che con la sua Honda ha ottenuto il miglior tempo dopo che il team ha dovuto rinunciare a Toscha Schareina, costretto ieri al ritiro. Il cileno ha avuto la meglio su un altro veterano della Dakar, ovvero Luciano Benavides (Husqvarna), secondo a 5 minuti e 59 secondi (su cui pesano però gli abbuoni per Nacho, giacché ha fatto da battistrada) dopo aver dominato nelle prime battute odierne.

Terzo l’altro Honda Pablo Quintanilla, a 13 secondi dalla piazza d’onore. Nella classifica generale Ross Branch, quota Hero, mantiene la leadership nonostante le difficoltà di aver aperto la tappa odierna e aver chiuso la prova appena fuori dalla top ten, a 11’53” dalla vetta. Cornejo si avvicina a poco meno di tre minuti, mentre al terzo posto troviamo Ricky Brabec, ancora Honda e a 7’15” di ritardo da Branch. Migliore tra gli italiani Paolo Lucci per Bas World KTM Racing Team, 21esimo nella tappa di oggi e 22esimo nella generale con poco meno di 55 minuti di ritardo.

Incidente per Carles Falcon: le sue condizioni sono gravi. Castera: “Non aveva polso, lo abbiamo recuperato”

Purtroppo però c’è stato, come abbiamo detto, un grave incidente. Carles Falcon, in gara con il Twintrail Racing Team, è caduto al chilometro 448 con la sua KTM 450 Rally quando in Italia erano le 13:52, segnala il comunicato ufficiale dell’organizzatore A.S.O. Il quale poi prosegue: “Immediatamente allertati da un pilota al seguito, gli organizzatori hanno inviato un elicottero medico, che ha trattato il pilota ferito, in condizioni considerate gravi. È stato trasportato all’ospedale Al Duwadimi”.

Nelle prossime ore verranno diramate altre notizie in merito, ma intanto il direttore della Dakar David Castera ha affermato, come riportano i media, che il pilota è stato soccorso 16 minuti dopo l’incidente, ed è stato rianimato sul posto perché “non aveva polso”. “Non c’è una diagnosi completa, ma ora è più stabile. Siamo riusciti a recuperarlo”, ha aggiunto.

In tre giorni di gara alla Dakar 2024, prologo compreso, si sono registrati altri incidenti: nella prima tappa di Al-Ula – Al-Henakiyah uno spettatore è stato investito da un’auto nella zona della partenza, determinando l’interruzione della prova speciale per la categoria auto per 51 minuti in modo da consentire il trasporto del ferito nell’ospedale, prima in quello di Al-Ula e successivamente al centro medico di Medina per essere sottoposto ad una operazione.

Dakar 2024, la guida completa

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...