Virgilio Sport

Diletta Leotta non si nasconde: allusione esplicita a Scardina

La conduttrice di Dazn ha rilasciato delle nuove dichiarazioni che toccano il suo legame con il pugile King Toretto, il calcio e il maschilismo

22-11-2019 11:00

Diletta Leotta non si nasconde: allusione esplicita a Scardina Fonte: Instagram

Diletta Leotta ha catalizzato l’attenzione mediatica e social con una abilità notevole, proiettandosi nello showbiz nostrano grazie alla sua indubbia capacità di fascinazione e a una certa dialettica, che l’ha aiutata in diverse circostanze. Quando le è toccato rispondere agli attacchi delle colleghe o alle illazioni seguite alla separazione da Matteo Mammì, dopo 4 anni di relazione.

Secondo quando riporta La Gazzetta Dello Sport, in un’intervista rilasciata a Oggi, la Leotta allude alla sua relazione con il pugile Daniele Scardina senza confermare: “La passione per il calcio? In campo ero negata, mi mettevano sempre in porta. Da adolescente volevo diventare come Federica Pellegrini. Poi ho mollato per lo studio: l’impegno che richiede uno sport agonistico è enorme e ti fa fare una vita piena di sacrifici. Semplicemente, io ho scelto di farne altri. Ho fatto una lezione di pole dance e con scarsi risultati, è vero, perché è uno sport faticosissimo e mi sentivo proprio negata… Forse sono davvero più brava con il pugilato…”.

Diletta condurrà il Gran Galà del Calcio che andrà in scena il 2 dicembre prossimo. Un appuntamento che la conduttrice, passata da Sky a Dazn, ha già presentato e che la conferma all’apice della sua carriera: “Quest’anno daremo un messaggio molto forte. Per la prima volta sarò onorata di invitare e premiare le 11 migliori donne in campo, mentre negli anni precedenti ce n’era soltanto una che rappresentava tutto il movimento. Credo che sia un passo molto importante”.

Altro tema molto delicato è quello toccato da Diletta, legato all’ambiente: “Il mondo del calcio è molto maschilista, è vero, però piano piano credo che le cose stiano cambiando. Anche le giornaliste sportive sono tante, brave e preparatissime. Come reagisco agli apprezzamenti troppo spinti? Con grande leggerezza. Capisco che lo stadio è un posto dove si va per divertirsi, ma fino a un certo punto: ci deve sempre essere il rispetto. Se c’è solo goliardia, reagisco con il sorriso. Sono più dura quando si parla di cori razzisti, che vanno assolutamente puniti con leggi severe”.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel Antholz

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...