Virgilio Sport

Donnarumma torna a rompere il silenzio, dopo la tragica rapina subita a Parigi: la delicata ammissione

Le prime parole del portiere del Psg dopo l'aggressione e la rapina, Gigio Donnarumma e la compagna, Alessia Elefante ancora sotto choc

25-07-2023 17:22

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Pochi giorni e il ricordo annega in una manciata di dichiarazioni, a uso e consumo di una necessità, umana e professionale, di ricominciare a vivere, a lavorare, anche a giocare a calcio pur con qualcosa che rimane di irrisolto, sospeso. Non si può scordare in questo intervallo temporale così ridotto quanto avvenuto all’ottavo piano di un magnifico stabile parigino, divenuto casa.

E condiviso, anche nel terrore, con la sua fidanzata Alessia Elefante. Adesso Gigio Donnarumma ha raggiunto la squadra, il Paris Saint-Germain, in Giappone dove è chiamato a rispettare i suoi impegni.

Il video di Donnarumma, dopo la rapina a Parigi

Non è stato semplice, neanche mettersi di nuovo davanti alla camera e rassicurare e ringraziare i suoi tifosi dopo quanto avvenuto nella sua dimora paginina, il luogo che si avverte e si percepisce come sicuro, e che invece è stato teatro di un episodio terribile.

Bloccati, immobilizzati, legati e insicuri il portiere della Nazionale e del PSG e la sua compagna si sono misurati con la paura, l’incertezza sulla propria sorte. E poco importava dei gioielli, dei contanti, dei beni sottratti per un valore pari a circa 500mila euro.

“Ciao. Volevo ringraziarvi del vostro supporto fin da venerdì scorso. Sono stati momenti difficili ma l’importante è che adesso stiamo tutti bene. Ora mi trovo in Giappone, non vedo l’ora di ricominciare e di indossare la maglia del Psg nei prossimi impegni”,

le parole di un Donnarumma sorridente, ma ancora non sereno almeno a rivedere quel video su Instagram che ha voluto comunque pubblicare per quella parte di pubblico che gli ha dimostrato affetto. E anche solo un briciolo di umanità.

Donnarumma e la compagna rapinati in piena notte

Le paure, i timori rimangono comunque privati relativamente a quella notte orribile. Sulla dinamica, le prime ricostruzioni riportano dell’ingresso attorno alle tre e mezzo di notte dei malviventi nel suo appartamento al centro di Parigi. I quattro si sarebbero introdotti nell’attico attraverso il tetto, ma questa ipotesi attende conferma definitiva.

Venerdì notte è stato bruscamente svegliato da due individui, che sono riusciti ad accedere insieme ad alcuni complici che si sono occupati di rendere inermi e innocui sia Donnarumma, sia Alessia Elefante presente nell’attico.

“Trovarsi alle tre di notte gente in casa all’improvviso penso che sia la sensazione peggiore che si possa provare. Io sono stato immobilizzato e Alessia è stata costretta a consegnare tutto ciò che avevamo di prezioso. Non posso entrare troppo nei dettagli, ci sono le indagini in corso e mi sto recando adesso dalla polizia francese per cercare di ricostruire con loro tutto l’accaduto. Questa mattina io e la mia fidanzata abbiamo dovuto lasciare l’appartamento per permettere che venissero effettuati i sopralluoghi ed eseguire gli accertamenti utili alle indagini e ci siamo momentaneamente appoggiati in un hotel”, il racconto poi affidato a Libero.

Donnarumma in difficoltà con la lingua francese

Ore interminabili di violenza e di terrore che affliggono la sua compagna, la quale sarebbe stata a sua volta immobilizzata e usata per costringere Gianluigi a indicare i luoghi dove avevano riposto beni, preziosi e contanti. Letteralmente terrorizzato per la sorte della sua fidanzata.

Immobilizzati, derubati e infine costretti a liberarsi da soli e a sporgere denuncia alla vicina stazione delle forze dell’ordine francese, che stanno indagando sull’accaduto. Alessia Elefante, che non cita nel video, è stata però descritta in precedenza come molto provata e sicuramente spaventatissima, per quanto avvenuto.

Una situazione che ha messo alla prova entrambi e che ha portato Gigio a prendersi alcuni giorni di riflessione, prima di partire per il Giappone. Ora questo video per dire grazie e per consolidare quel legame con un pubblico che ha saputo dimostrargli vicinanza, in questi giorni da oscurare.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...