Virgilio Sport

Empoli-Cagliari 0-1 pagelle: Cacace si illude, Jankto la risolve, Scuffet protagonista

Top e flop di Empoli-Cagliari: Jankto, Nandez, Scuffet i migliori dei sardi; bene per i toscani Cacace, Cambiaghi e Caprile. Male Luvumbo, Cancellieri

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Un gol di Jankto – che in A non segnava da tre anni – regala al Cagliari una vittoria pesantissima in chiave salvezza infliggendo al Castellani la prima sconfitta all’Empoli di Nicola che da quando si era seduto sulla panchina toscana aveva inanellato una striscia di sei risultati positivi di fila (tre vittorie e tre pari). Non vinceva fuori casa da 18 gare la squadra sarda: l’ultima vittoria in trasferta risaliva infatti al 27 febbraio 2022 contro il Torino. Una beffa per l’Empoli, cui è stato annullato dal VAR un gol a Cacace per fuorigioco millimetrico, che ha colpito un palo con Cambiaghi e che ha trovato in Scuffet un protagonista assoluto. Finale nervosissimo, sfiorata anche la maxirissa ma alla fine la spunta di misura la squadra di Ranieri che sale a 23 punti e respira mentre l’Empoli resta fermo a quota 25.

Empoli-Cagliari, la chiave tattica della partita

Sorpresa tattica per l’Empoli che schiera la difesa a quattro con il 4-3-2-1: Nicola sceglie Destro in avanti, supportato alle sue spalle da Cambiaghi e Cancellieri (con Niang inizialmente in panchina). Ranieri, con diverse defezioni in avanti (Petagna e Pavoletti), punta su Luvumbo e Lapadula in avanti con Gaetano sulla trequarti. Il Cagliari si dispone quasi a specchio con l’Empoli col 4-3-1-2, rinunciando al 4-4-2 proposto contro il Napoli. Dopo mezz’ora di gioco, Ranieri deve già rinunciare a Luvumbo – che esce per infortunio – e inserisce Zappa al suo posto, Jankto scala in posizione di esterno sinistro, Nandez esterno destro con i sardi che passano al 4-4-1-1 e Gaetano che agisce da seconda punta.

Nel secondo tempo l’Empoli cambia in attacco e inserisce Niang al posto di Destro. Il Cagliari resta con il 4-4-1-1 e cerca le ripartenze dal basso sfruttando le incursioni dei suoi esterni: la chiave della partita è lo sfruttare di continuo la fascia destra che prevale con le continue sovrapposizioni di Zappa e Nandez, in anticipo su Cacace e Kovalenko che calano di ritmo e vengono sostituiti da Nicola ma non basta a risanare il risultato finale.

Clicca qui per rivivere tutti i momenti salienti di Empoli-Cagliari

I top e flop dell’Empoli

  • Cacace 6.5. Aveva cambiato la storia della partita al minuto 61′ con un gran gol nato da un suo inserimento sulla sinistra in area e un sinistro potente al volo, dopo una respinta di Scuffet, ma il VAR annulla tutto per fuorigioco.
  • Cambiaghi 6.5. In contropiede arriva in area e prova il tiro ad incrociare ma colpisce il palo al 17′. Resta tra gli uomini più attivi dell’attacco.
  • Caprile 6.5. Compie un grande intervento per evitare il gol su colpo di testa in area sul primo palo di Lapadula al 43′.
  • Cancellieri 5.5. Si dà gran da fare ma sul più bello divora puntualmente le occasioni gol che ha per sbloccare il risultato; al 56′ colpisce male una palla di testa su cross da calcio d’angolo e la mette fuori.
  • Destro 5.5. Luci ed ombre durante il primo tempo, cala nella seconda parte di gara e viene sostituito al 57′.

I top e flop del Cagliari

  • Jankto 7. Non segnava in Serie A dal 2 Maggio 2021: è l’autore del primo gol della gara che arriva al 68′, prende in controtempo Caprile e dal centro dell’area sfrutta la respinta del portiere per concludere di prima di sinistro rasoterra sul palo opposto. Dall’uscita di Luvumbo scala in posizione di esterno sinistro.
  • Scuffet 7. Tutti gli interventi che fa sono provvidenziali, para di tutto con grande maestria e salva più volte il risultato. Ammonito per perdita di tempo all’ 85′. Salva il Cagliari al 96′ con un’intervento sul primo palo.
  • Nandez 6.5. Scala in posizione di esterno destro dall’entrata in campo di Zappa. Forte e rapido nelle ripartenze, attento in fase difensiva ed è bravo a supportare il terzino destro sul suo lato.
  • Lapadula 6,5. E’ l’uomo più pericoloso del Cagliari ma non trova il gol a causa delle pronte respinte di Caprile che evita per due volte il gol nel primo tempo.
  • Mina 6,5. Completa il maggior numero dei contrasti durante la partita (57). Rimedia un’ammonizione ma resta invalicabile in fase difensiva.
  • Luvumbo 5.5. Dura 32 minuti la sua gara, esce per infortunio dopo una mezz’ora di gara ancora poco avvincente.

Empoli-Cagliari: il tabellino del match

EMPOLI (3-4-2-1) : Caprile; Ismajli, Walukiewicz (81′ Cerri), Luperto; Cancellieri (72′ Fazzini), Marin, Maleh, Cacace (72′ Pezzella); Kovalenko (72′ Gyasi); Cambiaghi, Destro (56′ Niang). A disp: Perisan, Berisha; Shpendi, Bereszynski, Ebuehi, Zurkowski, Bastoni. All. Nicola.

CAGLIARI (4-3-2-1): Scuffet; Nandez, Dossena, Mina, Augello (77′ Wieteska); Deiola, Makoumbou, Jankto (77′ Azzi); Luvumbo (30′ Zappa), Gaetano; Lapadula. A disp: Radunovic, Iliev; Viola, Prati, Oristanio, Wieteska, Obert, Kingstone, Azzi, Shomurodov, Di Pardo. All. Ranieri

Arbitro: Rapuano di Rimini

Rete: 69′ Jankto (C)

Note: Ammoniti: 17′ Gaetano (C), 78′ Yerry Mina (C), 85′ Scuffet (C)

Clicca qui per rivedere tutti i risultati stagionali dell’Empoli

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...