Virgilio Sport

Esclusiva Rolandi: la mia Domenica Sportiva, Panatta da libero e altri segreti

Simona Rolandi, volto rappresentativo di Rai Sport ed ora alla conduzione della nuova Domenica Sportiva racconta in esclusiva i cambiamenti del format

03-09-2023 07:41

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

E’ tra i volti femminili di riferimento di Rai Sport quello di Simona Rolandi: ha condotto praticamente tutti i format sportivi possibili – dalla pallavolo al calcio- per l’emittente di Stato. Anche per questo è stata scelta come conduttrice della Domenica Sportiva dal nuovo direttore Jacopo Volpi: esperienza, garbo, professionalità e tanta gavetta. Dalle tv private romane alla conduzione del format sportivo più amato dagli italiani. Anche lei da bambina sognava questo momento che è arrivato e ha portato bottino pieno per la RAI come ascolti, share e pubblicità. In esclusiva per Virgilio Sport, Simona Rolandi racconta i segreti del successo della nuova Domenica Sportiva.

Il successo della nuova Domenica Sportiva

E’ arrivata a doppiare la concorrenza con ottimi dati d’ascolto: domenica 27 agosto 2023, la Domenica Sportiva ha superato il 12% di share con un ascolto medio poco sotto al milione di telespettatori e picchi di 2.5 milioni di contatti netti. Alla seconda puntata della nuova stagione, completamente rivisitata dal nuovo direttore di Rai Sport, Jacopo Volpi, la DS continua ad essere il programma sportivo di punta e di riferimento degli sportivi italiani la domenica sera.

Da Dribbling Europei – e tantissimi altri format – alla conduzione della nuova Domenica Sportiva targata Jacopo Volpi…

“Sono molto contenta e felice di quello che stiamo facendo, di avere una squadra di altissimo livello. La squadra di fuoriclasse della nuova Domenica Sportiva è stata fortemente voluta dal neo direttore Jacopo Volpi che è riuscito ad assemblarla nel modo migliore possibile. Si è già creata una forte alchimia, io provo solo a farli esprimere al meglio. Il merito è loro per come riescono a trattare i temi scelti dalla nostra redazione. Mi sento nel salotto di casa e spero che sia lo stesso anche per i nostri telespettatori.”

Cosa crede che sia cambiato per la DS dalla scorsa stagione rispetto quella attuale, quali sono le maggiori novità apportate e chieste dal nuovo direttore?

“Tra poco partirà anche ‘L’Altra Domenica Sportiva‘ che nella scorsa stagione non c’era: gli altri sport avranno uno spazio tutto loro con un’altra conduttrice ancora che sarà Monica Matano. L’anno scorso tutti gli sport erano raggruppati tutti insieme. Quest’anno è cambiata la squadra e sono cambiati gli opinionisti. Abbiamo servizi ad hoc per ogni squadra senza mandare più soltanto gli highlights,

E’ sempre stata una fan e storica telespettatrice della Domenica Sportiva, sin da bambina. Che effetto le fa adesso essere in prima linea alla conduzione del format?

“A volte, quando sono in studio, mi guardo attorno e quasi non ci credo. Da bambina me la sono sempre vista e registrata. Quando facevo tardi la sera, davanti al televisore, a volte rischiavo di perdere le prime ore di scuola. Ho ancora moltissimi VHS. Ero una bambina atipica, altro che cartoni animati… I miei genitori erano molto preoccupati di questi miei interessi. Da ragazza, quando a scuola c’era sciopero andavo a vedere gli allenamenti delle squadre romane.”

Quale ospite le piacerebbe in modo particolare da intervistare per il programma durante questa stagione? Guardando alla concorrenza su altre reti, le piacerebbe ‘rubare’ un altro colpaccio alla Bergonzi, che quest’anno è da voi in RAI?

“Non mi piacerebbe rubare nessuno, credo di avere già la fortuna di poter ospitare in studio la migliore squadra possibile. Un tempo i giocatori venivano in studio al termine della partita dal Meazza al Corso Sempione, oggi non è più possibile.”

Che personaggio è Panatta? Riesce ad inserirsi facilmente nei discorsi calcistici all’interno del parterre?

Adriano è un battitore libero, ogni tanto mi chiede in onda se può aggiungere o fare qualcosa. Ovviamente gli lascio campo libero perchè è realmente competente e vede molto calcio. Non so quando e dove vuole intervenire, gli lascio libertà assoluta perchè ogni volta che interviene trova e offre spunti realmente interessanti. Anche con provocazioni e battute speciali… Non ha avuto bisogno di tempo per inserirsi, è già parte integrante del format, si è creata un’alchimia speciale con Lele Adani, Eraldo Pecci e Alberto Rimedio. Anche con Giusy Meloni, sempre pronta ad interagire utilizzando i social”.

Il ruolo di Alberto Rimedio è cambiato rispetto la scorsa edizione della DS che lo vedeva conduttore assoluto, quale è il tuo rapporto con lui? Riuscite a non sovrapporvi nei ruoli?

“Alberto, oltre ad essere un collega bravo e preparato, è un caro amico, il programma lo prepariamo tutti insieme e lui offre sempre ottime idee in fase di costruzione della scaletta o dei temi da scegliere. Non ci sentiamo assolutamente sovrapposti, la nostra idea è di fare un programma insieme. Questo suo cambio di ruolo, che lo vede adesso in studio più da opinionista, lo lascia tranquillo. Abbiamo una chat animatissima dove ognuno dice la sua per collaborare al meglio. Rimedio lo sento accanto a me e mi dà anche tanta fiducia”.

Come vivete l’attesa delle partite, le vedete tutti insieme o vi vedete direttamente al momento iniziale del programma?

“Compatibilmente con gli impegni di tutti cerchiamo di vedere le partite tutti insieme e di discutere al momento degli episodi chiave che dovranno essere rivisti o approfonditi, intanto vedo anche i servizi che verranno mandati in onda e poi mi dedico al trucco. L’unico che non vedo dove sia realmente, durante la diretta o pubblicità, è il direttore Volpi che chiaramente è attentissimo e impegnato alla supervisione ma non in studio con noi, in contatto con Alessandro Antinelli.”

Il pubblico in studio sembra essere una gran bella novità, è un’altra novità voluta dal direttore Volpi?

Fa parte delle novità di quest’anno, siamo molto contenti di poter ospitare circa 40 persone a puntata nel pubblico in studio. Dopo il Covid è stata una grande novità voluta fortemente dal direttore. E’ veramente decisiva, soprattutto perchè vivono con noi il programma!”

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...